A Novi non arriveranno i rifiuti di Napoli

NOVI LIGURE Tra i settori che a Novi hanno subito cambiamenti più radicali, rientra sicu­ramente il servizio di raccolta rifiuti, che nel 2007 ha visto la progressiva in­troduzione del sistema “porta a porta”. Un costante aumento della raccolta differenziata e una drastica riduzione dei rifiuti smaltiti in discarica sono sta­ti i primi risultati raggiunti. Infatti, no­nostante la gestione di Acos Ambiente sia ancora in rodaggio e debba ancora raggiungere il centro storico cittadino, il nuovo servizio sta ottenendo ottimi risultati, anche migliori rispetto alle previsioni. I numeri, forniti dal Consorzio Rifiuti e dall’ufficio ambiente del Comune, sono più che positivi: nel mese di otto­bre la differenziata in città ha supera­to il 44%. Significativa anche la ridu­zione complessiva dei rifiuti indiffe­renziati, una conferma che la raccolta differenziata è reale e non viziata da al­tri fenomeni: nei primi dieci mesi del­l’anno, Novi ha conferito in discarica poco più di 8 mila tonnellate di rifiuti contro le 9. 627 riferite allo stesso pe­riodo del 2006; a livello di bacino la di­minuzione è di oltre 4 mila tonnellate, circa il 18% in meno. L’ultimo dato importante riguarda la produzione giornaliera prò capite di rifiuti che, sempre ad ottobre, a Novi è scesa a 800 grammi (a gennaio la me­dia era di 1, 2 kg per abitante), molto vicina a quei 700 grammi che rappre­sentano la quota da raggiungere in ba­se alla normativa nazionale. Se da un lato si stanno raggiungendo gli obiettivi prefissati, dall’altro biso­gna dire che il nuovo sistema porta a porta necessita ancora di interventi mi­gliorativi per risolvere i numerosi pro­blemi che si sono verificati (pulizia dei cassonetti, bidoni che intralciano la pulizia delle strade oppure lasciati sul marciapiede impedendo il transito di persone sulla sedia a rotelle o di mam­me col passeggino, e così via). La prima difficoltà riguarda il cambia­mento delle abitudini dei cittadini che, però, gradualmente si stanno con­vincendo a considerare il rifiuto come una risorsa. L’incremento delle percentuali di dif­ferenziata smentisce il luogo comune che tutta la spazzatura finisca in disca­rica. Il problema della qualità dei rifiu­ti riciclabili però esiste e va affrontato sensibilizzando gli utenti a prestare la massima attenzione a quello che viene gettato nei vari contenitori. A questo proposito Oreste Soro, presi­dente del Consorzio Rifiuti ha spiega­to: «Nel 2008 saranno possibili risulta­ti di gran lunga superiori. L’obiettivo generalizzato su tutto il territorio sarà di riuscire a convincere gli utenti e le aziende che la separazione dei rifiuti deve essere praticata in modo più net­to e preciso. Ciò per evitare, dopo la differenziata, costi di separazione e di ritorno in discarica che andrebbero a incidere negativamente sulla tariffa. Molti saranno inoltre gli interventi di comunicazione e di sensibilizzazione dei cittadini. Stiamo pensando anche a organizzare una serie di incontri nel­le scuole». Per agevolare la collaborazione dimo­strata da tanti novesi, l’Amministrazio­ne sta mettendo a punto una serie di accorgimenti relativi al numero e alla collocazione dei cassonétti, alla modi­fica dei percorsi e alla frequenza della raccolta. Dal 2008, quando il sistema sarà piena­mente a regime su tutto il territorio, partirà anche il servizio di lavaggio dei contenitori curato direttamente da Acos Ambiente. Si sta lavorando inoltre per offrire ad alcune categorie, come i commercian­ti e gli artigiani, un servizio più mirato alle loro esigenze. Una novità riguar­da le isole ecologiche, un servizio aggiuntivo che, unito al ritiro a domici­lio già effettuato da Acos Ambiente, consentirà a ciascun cittadino di con­ferire agevolmente i propri rifiuti in­gombranti; in città verrà realizzato in zona Cipiari e sarà aperta tutti i giorni della settimana, domenica inclusa. La seconda si sta invece individuando nel­la zona dell’Ilva, verso gli insediamen­ti produttivi. «I progetti relativi sono già stati presentati da Acos e dalle altre società. Dopo l’approvazione della Provincia verranno costruite». Infine, i cittadini che ne faranno richiesta, in particolare chi abita in zone periferi­che e rurali, potranno ricevere le com­postiere. Con questi strumenti è possi­bile riciclare gli scarichi di cucina e lo sfalcio del verde per realizzare ottimo compost da utilizzare come fertilizzan­te. «Gli impianti di compostaggio ne­cessitano di studi specifici e di valuta-zioni ambientali. Inoltre saranno am­pliate le discariche, ormai quasi esau­rite. Tali operazioni richiederanno somme ingenti, si parla di milioni di euro». Ei i rifiuti della Campania arriveranno anche a Novi? «Assolutamente no. Non c’è stata alcuna richiesta in tal senso. La Regione Piemonte ha prov­veduto con le discariche di Torino e di Cuneo».

Laura Minniti
l.minniti@ilnovese.info

Tag:

Argomenti correlati

Noi siamo la Pernigotti

Novi Ligure, 30/11/2018   SABATO 1° Dicembre ci sarà la mobilitazione dei lavoratori dello...

Gestione Acqua: ingresso a Ovada, Cassano e Strevi

Link Articolo: http://www.alessandrianews.it/novi-ligure/gestione-acqua-ingresso-ovadacassano-strevi-154543.html Gestirà acquedotto, fognatura e depurazione delle acque. A Ovada prevista l’apertura di...

Parte oggi la Festa dell’Acqua dell’Acos

Link articolo: http://www.giornale7.it/parte-oggi-la-festadellacqua-dellacos/ Torna l’appuntamento della primavera la Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà,...

Un bivio per la Cavallerizza

Si potrebbe salvare sia l’edificio principale che il cosiddetto corpo nuovo ELIO DEFRANI, e.defrani@ilnovese.info...

Quote, altra bufera sull’Acos

Novi Ligure. Le dichiarazioni attribuite all’assessore al Bilancio, Germano Marubbi (non ricandidato), che ipotizzano...

«Stop agli sponsor fantasma»

ELIO DEFRANI – e.defrani@ilnovese.info L’Italia dei Valori vuole mettere la parola «fine» alle sponsorizzazioni...

Bergaglio ‘incoronata’

Novi Ligure. Come da consolidata consuetudine, anche quest’anno la pioggia ha disturbato la Festa...

Aquarium, c’è Reppetti

Novi Ligure. Paolo Reppetti, un pallavolista alla presidenza di Aquarium, la società della quale...

Acos punta sull’idroelettrico

D’Ascenzi: «Stiamo progettando come Gestione Acqua quattro centraline»Gino FortunatoIl Gruppo Acos punta tutto sul...

La lettera

Da qualche tempo “il novese” non brilla certo per la correttezza del proprio comportamento,...

Bollicine, prima fontana

È stata posizionata, nei giorni scorsi, davanti al Museo dei Campionissimi la prima delle...

Acri, e ora che fara’?

Nei giorni scorsi si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Gestione Acqua Camillo...

Rifiuti, pioggia di multe

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. L’immondizia non piace a nessuno, nonostante ciò se ne producono...

Acos, non vendere

Dopo la vittoria dei sì ai referendum della settimana scorsa, la sinistra novese sale...

Comune, tempo di partenze

Il risultato dei referendum di domenica e lunedì “potrebbero portare a un risultato paradossale:...

I pipistrelli? Inutili

Nel consiglio comunale della settimana scorsa, dopo la discussione sul bilancio sono state prese...

La beffa del fotovoltaico

Marzia Persi. A chiusura della discussione del conto consuntivo in consiglio comunale, tenutosi la...

Pd sottopressione

Ore febbrili all’inizio di questa settimana tra i leader del Partito Democratico novese: lunedì...

Sceriffo, quanto lavoro

Novi ligure. Già fenomeno preoccu­pante negli anni precedenti, l’abbandono dei rifiuti sul ci­glio delle...

Novi Ascolta l’Africa

Novi Ligure. La manifestazione Ascolta l’Africa, in programma domani dalle 16 alle 24 in...

Comune incapace di incassare

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. Le casse comunali languono, anche perché la politica economico-fmanziaria generale...

Isole ecologiche fuorilegge

Amministratori locali in confusione sui rifiuti. La più recente normativa., un decreto ministeriale di...

Rifiuti raccolta potenziata

NOVI LIGURE. Verrà potenziata, dalla prossima settimana, la raccolta differenziata dei rifiuti. E infatti,...

L’Acos e il futuro

NOVI LIGURE- Quan­to costa non crescere: alle aziende che forniscono ser­vizi pubblici, ai comuni...

La discarica raddoppia

NOVI LIGURE. Torna alla ri­balta della cronaca la necessità ur­gente di ampliare la discarica...

Rifiuti, Novi è al 40%

La raccolta differenziata a Novi raggiunge il 40,38%. Per alcuni aspetti, il dato fornito...

Disagi col numero verde

NOVI LIGURE. Ha riaperto lo scorso mercoledì il punto informativo allestito da Acos Ambiente...

Rifiuti, ora si cambia

NOVI LIGURE – È partita dal quartiere Lodolino la nuova organizzazione della raccolta rifiuti...

Nasce l’Ato dei rifiuti

ALESSANDRIA Si è insediata, dopo la firma della Convenzione istitutiva, la Conferenza dell’Associazione di...

Raccolta rifiuti

Chi sarà il socio di «Acos Ambiente»? il servizio della raccolta dei rifiuti oggi...

Decreto del Governo

Un grado ed un’ora di riscaldamento In meno negli edifici pubblici e negli alloggi...

Notizie da Federutility

FEDERUTILITY Luce e gas, le aziende non investono di Giovanni Galli Meno investimenti per...
Alto