Acos, Bilancio approvato

Acos, Bilancio approvato

I soci dell’Acos (Comune di Novi, Iren Emilia spa. Genova e altri 19 comuni), hanno approvato il bilancio con-suntivo 2010, ultimo atto amministrativo del consiglio di amministrazione che era stato nominato il 4 dicembre 2007. Se l’era Camillo Acri, protrattasi per dieci anni, sembra essere giunta al tramonto (almeno per quanto riguarda il cda Acos), è finita per ammissione dell’interessato, quella di Claudio Patelli, componente del cda. e vice presidente dal luglio 2009 ad oggi. Prese il posto di Paolo Parodi, chiamato a far parte della giunta municipale. Per lui l’ultimo atto amministrativo è stato l’assemblea del bilancio e spiega il perché: «Saputo l’esito delle elezioni amministrative avevamo concordato una staffetta con il più votato della nostra lista e per me vale quell’accordo. Stando così le cose, ad approdare nel cda dell’Acos dovrebbe essere Marco Gobba-to, 71 preferenze nella lista socialista alle ultime amministrative. Questo perché da alcuni giorni a Novi si vocifera che Claudio Patelli lascerebbe il consiglio di amministrazione di Acos spa. perché allettato da un posto da dipendente in una società del gruppo: «Voci infondate – ha replicato Patelli – io sono stato in mobilità per due anni, ma adesso ho un posto di lavoro presso una società di Ovada e il motivo per cui lascio il consiglio di amministrazione -ha concluso Claudio Patelli -è per rispettare il patto di staffetta del 2009″. Nelle prossime settimane, le nomine del nuovo cda. La logica dice di attenderle dopo il referendum. Potrebbe tornare la candidatura di Roberto Rossi o dell’ architetto Guido Gozzoli.
LA.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest