Acos, fatturato in crescita: 88 milioni di euro

Acos, fatturato in crescita: 88 milioni di euro

Bilancio generale dell’ Acos in forte attivo e azienda in rilancio sul fronte occupazionale. Il Gruppo che si occupa di gestione di energia elettrica, gas, acqua e rifiuti urbani, ha chiuso con un fatturato annuo di 88 milioni di euro e un utile netto di 604 mila euro, di cui 328 mila circa accantonati per prossimi investimenti (oppure per fronteggiare situazioni di emergenza). Solo la parte finanziaria riguardante Acos Energia, nel 2008 è passata da un fatturato di 31 milioni a 36 milioni di euro. Il patrimonio netto di Acos Spa è salito da 20 a 22, 2 milioni netti. «I nostri obiettivi futuri – spiega l’amministratore delegato di Acos, Mauro D’Ascenzi – saranno innanzitutto quelli di consolidare l’andamento più che positivo dell’azienda, un andamento che è stato anche comprovato dal collegio sindacale. In virtù di ciò, Acos è l’unica azienda del territorio a vantare queste cifre e a permettersi assunzioni di figure qualificate. Oggi il nostro personale è salito a 282 dipendenti ed è possibile che aumenterà già entro la fine del 2009 in virtù delle fusioni con altre aziende che stiamo programmando, la prima delle quali sarà con l’Asmt di Tortona. Punteremo a unificare il ciclo dei rifiuti dalla raccolta al trattamento, al potenziamento aziendale nel settore dell’idroelettrico e in quello delle fonti alternative come il fotovoltaico». «Anche grazie agli utili dell’ Acos – aggiunge il sindaco di Novi Lorenzo Robbiano -, favoriremo le famiglie in difficoltà che non possono permettersi di pagare la bolletta del gas o della luce, a causa della perdita di lavoro o di altre situazioni sociali, riducendo o addirittura azzerando i pagamenti». [G. FO. ]

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest