Acos: "scusate il disagio"

Acos: “scusate il disagio”

NOVI LIGURE. Contìnua la campagna informativa per il nuovo sistema di raccolta differenziata porta a porta e con essa proseguono anche i dubbi dei cittadini nei confronti nelle nuove metodiche di separazione dei rifiuti. Sono stati molti coloro che durante la scorsa settimana, la prima di apertura del punto informativo di Acos Ambiente, hanno com¬pilato i questionari proposti dagli operatori presenti presso il foyer del Teatro Marenco. Da martedì 14, infatti, l’info point è momentaneamente chiuso a causa della presenza del gruppo novese degli scout che festeggia il proprio anniversario dalla fondazione. Gli addetti fanno sapere che lo spazio informativo sulla differenziata aprirà nei giorni successivi a lunedì 21 maggio e che sarà ancora più ricco e pronto ad accogliere i cittadini che intendono comprendere al meglio come effettuare la differenziata secondo le nuove modalità previste. Con la riapertura del punto informativo avrà inizio anche il già annunciato progetto multietnico finalizzato a fornire le informazioni in diverse lingue straniere. Lo scopo sarà quello di aiutare i cittadini non italiani a comprendere al meglio il nuovo sistema di raccolta rifiuti. Le lingue previste sono lo spagnolo per i ceppi ecuadoriani e sudamericani; il russo; il romeno; l’arabo; il cinese e l’albanese. I ragazzi che hanno deciso di fare da interpreti presso il punto informativo al fine di aiutare i propri connazionali, saranno al foyer un giorno alla settimana. Questo il calendario previsto per gli incontri in lin¬gua straniera: tutti i lunedì dalle ore 16 alle ore 19.30 e tutti martedì dalle ore 10 alle ore 12.30 sarà possibile ricevere le informazioni in lingua spagnola. Tutti i martedì dalle ore 10 alle ore 12.30 sarà presente l’interprete di lingua russa, il giovedì mattina, sempre con i medesimi orari le informazioni saranno in lingua romena. Durante tutta la giornata del venerdì sarà invece possibile trovare presso il punto informativo la giova¬ne di lingua araba. Per quanto riguarda la lingua cinese, il giorno indicato è il mercoledì: l’orario sarà alternato, una settimana il mattino e una il pomeriggio. Resta ancora da definire il calendario dell’interprete di lingua albanese che sarà reso noto a breve. Il presidente di Acos Ambiente Gianni Coscia, infine, intende scusarsi per il disagio creato dalla mancata assemblea pubblica che avrebbe dovuto svolgersi presso la scuola Pascoli lo scorso 10 maggio. Con l’occasione Acos comunica anche che la prossimo incontro aperto ai cittadini si svolgerà questa sera, 17 maggio, alle ore 21 presso i locali del Forai, l’ex Inapli di via Carducci. Lisa Lanzone

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest