Acos Spa, prima volta di un consiglio al femminile

Acos Spa, prima volta di un consiglio al femminile

NOVI LIGURE.

Si tinge di “rosa” il consiglio di amministrazione dell’Acos Spa. È, infatti, Silvia Siri, commercialista novese, il nuovo presidente del cda della municipalizzata che eroga acqua e gas in tutto il novese. È la prima volta che a ricoprire tale carica vi sia una donna. Silvia Siri subentra a Roberto Rossi che era stato nominato cinque anni fa al posto di Camillo Acri che mantenne il timone dell’azienda per dieci anni. Accanto a Silvia Siri siederanno: Mauro D’Ascenzi che è anche amministratore delegato di Acos, Paola Cavanna, ex assessore al-l’Urbanistica nella giunta di Lorenzo Robbiano e Paolo Reppetti consiglieri indicati dal Comune di Novi Ligure; Francesco Albasser consigliere indicato dal Comune di Arquata Scrivia; Eros Morandi e Antonio Andreotti consiglieri indicati da Iren. I membri del collegio sindacale nominati, invece, sono : Roberto Persi, presidente; Anna Zampieri e Pierpaola Caselli. L’assemblea dei sindaci si è riunita lunedì scorso. In poco tempo si è trovato l’accordo fra i vari soci anche perché è stata presentata una lista unitaria, fatto questo che è stato sottolineato sia dal sindaco di Novi Rocchino Muliere sia da quello di Arquata, Paolo Spineto. «In rappresentanza dei soci con maggior numero di voti – dice Muliere – ho portato all’attenzione dell’assemblea una lista unitaria che è espressione della condivisione di un lavoro svolto fino ad oggi. Ritengo che il nuovo cda garantisca professionalità e competenza. Significativo il fatto che alla presidenza vi sia una donna, una professionista assai preparata e che i nomi del consiglio di amministrazione che abbiamo proposto come Comune siano di due uomini e due donne, scelta nata non solo per dettami di legge ma anche da valutazioni che ho fatto nel momento in cui sono .stato eletto sindaco». Sulla stessa lunghezza d’onda il sindaco di Arquata Paolo Spineto. «Come Comune di Arquata – sottolinea Spineto – è la prima volta che viene emesso un bando di manifestazione di interesse sulla base di una deliberazione del consiglio comunale. Abbiamo inteso andare verso la valorizzazione delle competenze tecniche specifiche per il ruolo di membro del consiglio di amministrazione di una società importante come Acos S.p.A. che”, in questi periodi difficili, richiede competenza e collaborazione fra i componenti del cda stesso. La lista unitaria è l’espressione di una condivisione di obiettivi».

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest