Acri: "Mandato in scadenza a giugno"

Acri: “Mandato in scadenza a giugno”

Roberto Repetto.

Entreranno in funzione prima dell’estate due fontanelle a Novi Ligure, una in via Oneto e una dai Campionissimi, che erogheranno acqua naturale ed acqua gassata. L’acqua naturale proverrà dal pozzo di via Cavi che già serve, per le sue caratteristiche di acqua oligo-minerale, l’ospedale di Novi Ligure. L’annuncio è stato dato dal presidente dell’Acos Camillo Acri durante la presentazione della Festa dell’acqua che si terrà dal 20 al 22 maggio ed il 4 giugno presso il Parco dell’acquedotto di Novi in strada Cassano, organizzata da Acos e Gestione acqua. La realizzazione delle due fontanelle avrebbe dovuto avere luogo già lo scorso anno, ma poi il Comune di Novi Ligure ha dovuto rimandare. Adesso la scelta è stata effettuata ed i novesi potranno servirsi di acqua gratuitamente. Nel corso della conferenza stampa Camillo Acri ha affermato come la qualità delle reti idriche che servono la zona siano ancora in buono stato, sebbene abbiano bisogno di interventi radicali che richiedono lo stanziamento di un certo budget Tuttavia gli impianti non denunciano perdite di acqua rilevanti, n presidente Acos ha affermato di essere contrario ad una pubblicizzazione dell’acqua, come avverrebbe con una vittoria dei referendum previsti per il 12 giugno, è invece per una soluzione come l’attuale che presenta capitali pubblici e privati, “sia pure con una prevalenza dei primi”. In una società che non sia “mista” il pericolo è che eventuali investimenti ricadano interamente sull’utenza oltre ad un rincaro delle tariffe che, per l’Acos, al momento sono estremamente basse. “Purtroppo la gente non è informata su che cosa significhi una gestione completamente pubblica o completamente privata per quanto riguarda il servizio”. Acri ha, anche salutato le persone presenti affermando che con il 21 giugno scadrà il suo man-dato di amministratore. Al momento, ha rilevato, non è ancora dato di sapere il nome del suo successore in quanto non può essere, secondo le ultime leggi, chi ricopre incarico di consigliere comunale o che ha fatto parte di enti partecipati. È stata quindi illustrata la Festa dell’acqua, nata 14 anni fa per adesione alla manifestazione nazionale di Federutility “Impianti aperti”. Nell’ambito delle giornate in cui si svolgerà si terranno diversi appuntamenti che comprendono convegni su temi specifici .del servizio idrico, della solidarietà o di attualità sociale. Avranno luogo visite scolastiche, mostre di vario tipo, stands, giochi, gare sportive, esibizioni musicali, ballo, teatro, animazione per bambini e ragazzi, concerti e soprattutto tanta solidarietà. Ogni anno il numero delle associazioni di volontariato e degli istituti scolastici che forniscono la loro adesione a partecipare alla Festa dell’acqua è in crescita, così come il numero dei partecipanti. Un’idea, è stato affermato, che è risultata vincente perché permette loro di farsi conoscere da un vasto pubblico e, per le prime, anche di realizzare degli introiti utili per lo svolgimento delle loro attività. Ricordiamo, fra le iniziative, la “Pedalata ecologica nella Fraschetta” che si terrà sabato 21 mentre il 22 avranno luogo massaggi shiatzu gratuiti, l’Arca novese promuoverà una raccolta fondi per il canile di Novi, “Forza e Virtù” di Novi Ligure realizzerà delle esibizioni di ginnastica artistica e la scuola novese di pallavolo effettuerà un torneo provinciale di minivolley. I partecipanti alla Festa dell’acqua potranno, infine, visitare gli impianti dell’acquedotto.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest