Altri anziani vittime di un raggiro "Diffidate anche di chi è in divisa"

Altri anziani vittime di un raggiro “Diffidate anche di chi è in divisa”

«Sia noi sia i carabinieri facciamo il possibile per informare sui raggiri – dice il comandante della polizia municipale di Novi, Armando Caruso -,  ma se le persone continuano ad aprire le porte a questi truffatori non sapremo più come intervenire, visto che questi imbrogli continuano incessanti».  L’altra mattina l’ennesima truffa perpetrata ai danni di una coppia di anziani di Novi in via Mascagni. E la storia si è ripetuta poche ore dopo, intorno alle 15, in via Serenella.  Le vittime sono sempre anziani. Nel primo caso i malviventi si erano presentati nelle vesti di vigili urbani, mentre nel secondo erano travestiti da tecnici dell’Acos. Il bottino in via Serenella è stato solo di alcuni monili d’oro. Sempre con la scusa di dover controllare l’acqua, due malfattori sono riusciti ad entrare nell’abitazione convincendo i malcapitati a farsi consegnare l’oro.  Poi la fuga, consapevoli che non sarebbero stati inseguiti. Il sospetto cade su una banda specializzata. Ieri il Comune ha diffuso  un nuovo appello su questo pericolo. «A meno che non si conosca la persona che si ha di fronte – conclude Caruso -, chiediamo di telefonare sempre ai comandi per accertarne l’identità. Anche se l’interlocutore indossa una divisa».

[G. FO.]

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest