Ambiente e solidarietà ma nel nome dell'acqua

Ambiente e solidarietà ma nel nome dell’acqua

MARZIA PERSI

m.persi@ilnovese.info

Domani prenderà il via la ormai tradizionale Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà che terminerà domenica 24 maggio, organizzata da Acos Spa e Gestione Acqua Spa, giunta ormai alla diciottesima edizione. L’iniziativa è nata, appunto, 18 anni fa in adesione alla manifestazione nazionale di Federutility “Impianti Aperti”, e ha l’obiettivo di fare conoscere ai cittadini la complessa macchina tecnica e organizzativa per l’erogazione di servizi irrinunciabili per la collettività, quali l’acqua potabile e il successivo recupero e trattamento in sicurezza delle acque reflue. Il primo appuntamento è domani, alle 9, al parco “Pagella e Bottazzi” a Bettole di Novi. Ad aprire i lavori sarà il convegno dal titolo “II ciclo dei rifiuti: da costo a risorsa. Gasi di stu-dio, diverse modalità”. I Comuni membri del Csr (Consorzio servizio rifiuti) prossimamente saranno chiamati a decidere sia le modalità di raccolta e smaltimento dei rifiuti, sia quelle di affidamento delle gestioni. Il convegno in oggetto si concentra sul primo tema, vuole cioè sottoporre all’attenzione degli interessati tre diverse modalità di gestione, perché ogni am-ministrazione possa valutare problemi e opportunità. «Attraverso questa tavola rotonda – dice -Mauro D’Ascenzi, amministratore delegato di Acos Spa – vogliamo prendere in esame tre modalità di raccolta: quella con un “porta a porta” spinto a tariffa puntuale, quella dove si introducono elementi innovativi nella raccolta e, la terza, nella quale è il trattamento meccanico con poco coinvolgimento della popolazione nel differenziare ad avere il sopravvento». Alla tavola rotonda, accanto al presidente del Gruppo Acos Spa, Silvia Siri e al sindaco di Novi Ligure, Rocchino Muliere, interverrà Fabio Barisione, presidente Csr di Novi Ligure. Verranno poi presi in esame diversi casi di studio: Contarina “II modello di gestione integrata dei rifiuti: il porta a porta a tariffa puntuale” con Luca Zanini, responsabile Innovazione, Ricerca e Sviluppo del Gruppo Contarina Spa; He-ra “L’innovazione e la tecnologia nella raccolta stradale” con Stefano Amaducci, Resp. Coord. Tee. E In-nov. Della Dir. Serv.Am-bientali Gr. Hera Spa; Iren “Ciclo di raccolta e recupero della materia in impianti a trattamento meccanico” con Roberto Paterlini, Amministratore Delegato Iren Ambiente Spa di Reggio Emilia. Le conclusioni saranno affidate a Paolo Romano, presidente Confservizi Piemonte- Valle d’Aosta e a Mauro D’Ascenzi, Vice presidente Utilitaria. Alle 15 seguirà il convegno “La valorizzazione energetica della forsu. Un ciclo virtuoso per l’ambiente e per l’economia”, organizzato dal Rotary Club di Novi Ligure. Attraverso il convegno del pomeriggio si spiegherà come oggi il Csr potrà presto utilizzare il biogas prodotto dal biodigestore della discarica per il riscaldamento domestico. La risorsa derivante dalla differenziata della frazione verde viene utilizzata solo per produrre energia elettrica. «Nei prossimi mesi-dice Pingegenr Gian Paolo Ghepardi, presidente del Rotary Club- sarà possibile anche in Italia l’ammissione, nella rete del gas naturale, del metano prodotto dalla purificazione del biogas, ovvero biometano prodotto dalla fermentazione organica». La Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà proseguirà sabato 23 maggio, in piazza Delle piane. Dal pomeriggio fino a sera la piazza si animerà con giochi, e spettacoli. Il momento clou è rappresentato, alle 21.00, dal concer-to “Parole e Musica” di Eugenio Finardi. Con i suoi oltre quarant’anni di carriera alle spalle, insieme alle canzoni, spesso il pubblico richiede una testimonianza dell’epoca straordinaria di cui è stato protagonista. Durante questi spettacoli Finardi sottolinea queste riflessioni con brani tratti dal suo repertorio, dalla tradizione blues e improvvisazioni che scaturiscono dalla conversazione con il pubblico. Per l’occasione i negozi del centro storico rimarranno aperti fino alla mezzanotte. Domenica 24 maggio la festa si sposterà al parco “Pagella e Bottazzi” a Bettole di Novi alla quale parteciperanno associazioni di volontariato e sportive che organizzeranno anche tornei e gare per i più piccoli. Inoltre i visitatori potranno visitare l’acquedotto con personale specializzato di Gestione Acqua che sarà a disposizione per rispondere a ogni tipo di quesito in merito al funzionamento degli impianti. La festa avrà ancora due appendici: il 6 giugno, nuovamente in piazza Dellepiane, con la giornata promossa dall’associazione “Ascolta l’africa”. Quest’anno nel programma degli eventi farà il suo debutto la nuova manifestazione “Liberamente” che si terrà il 12-13-14 giugno nella sede degli Alpini (zona stadio), una manifestazione che vedrà la partecipazione di associazioni di volontariato e sportive in nome della legalità.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest