Attivato lo sportello del cittadino

Attivato lo sportello del cittadino

Di Giulia Camera.

Da qualche giorno è aperto, nell’atrio del municipio dì Novi Ligure, lo Sportello del Cittadino, nuovo servizio vo­luto dall’amministrazione co­munale novese con l’obiettivo di costruire un rapporto più diretto tra cittadini e Comune attraverso informazioni mira­te, procedure più semplici e partecipazione.”-Il progetto, oltre agli uffici comunali, coinvolge enti, aziende e con­sorzi che offrono servizi es­senziali sul territorio comu­nale. Presso un’unica sede, ac­cogliente e accessibile, situa­ta immediatamente all’ingres­so del Municipio così da esse­re visibile a tutti, sono a di­sposizione tutte le informa­zioni relative al funzionamen­to dei servizi comunali: dal­l’ubicazione degli uffici e gli orari di apertura, ai documen­ti necessari e le procedure per domande e certificati. Ma non solo: attraverso una rete in­formativa lo sportello è in grado di fornire le principali novità che riguardano altri servizi pubblici. “Prima di andare negli uffici, ti aiutia­mo noi” dice lo slogan del progetto, fortemente voluto dal sindaco di Novi, Lorenzo Robbiano, insieme all’asses­sore alla partecipazione, Carmine Cascarino e agli altri as­sessori. Il cittadino, invece di spostar­si da un ufficio all’altro, tro­verà nel nuovo sportello un interlocutore unico per le sue domande, in grado di aiutarlo e guidarlo nel rapporto, spes­so ingarbugliato e cavilioso, con la pubblica amministra­zione. Anche la vita sociale e culturale della città sarà costante­mente seguita dallo sportello che fornirà notizie anche at­traverso canali tecnologici, quali newsletter e sms, e tradizionali, con opuscoli e de­pliant. Lo Sportello del Cittadino è inoltre attrezzato per acco­gliere suggerimenti, reclami, segnalazioni dei cittadini che saranno poi inviate per via in­formatica all’ufficio o ente competente evitando ai citta­dini di perdere tempo cercan­do di capire a chi rivolgersi. La rete informatica sarà progressivamente estesa alle aziende e ai consorzi che ope­rano sul territorio. Hanno già aderito al progetto il Cit, il Csp, il Csr e le società del gruppo Acos. Inoltre, è stato avviato un rapporto di colla­borazione con l’Urp del­l’Ospedale San Giacomo at­traverso la condivisione di materiale informativo anche a livello informatico. Presso lo Sportello sì potran­no inoltre ricevere assistenza e consulenze in diversi ambi­ti. Periodicamente saranno disponibili esperti in materia di assistenza sociale, immi­grazione e integrazione, dirit­ti del malato e dei consumato­ri, questioni tecniche relative alle case popolari, bandi e fi­nanziamenti. Attualmente hanno aderito all’iniziativa le principali associazioni dei consumatori presenti sul ter­ritorio (Adoc, Adiconsum, Codacons e Federconsumatori), Cittadinanzattiva, l’Atc, il Csp che sarà presente con i mediatori culturali dello Sportello Immigrati e con un operatore per l’assistenza so­ciale. Inoltre in futuro potreb­be essere presente anche lo Sportello Donna, utile a for­nire informazioni e assistenza sulle tematiche relative alle pari opportunità. Un discorso a parte va fatto poi per la futura apertura di un punto informativo Europe Dìrect che rientra nella rete di centri di informazione pro­mossa dalla Commissione eu­ropea per divulgare le infor­mazioni relative alla politica ed ai programmi dell’Unione. Il progetto permetterà ai cit­tadini di ottenere informazio­ni, consulenze, assistenza e ri­sposte a domande sulle istituzioni, la legislazione, le politi­che, i programmi e le possibi­lità di finanziamento dell’Unione europea. g.camera@ilnovese.info

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest