Basso Pieve, e' allarme rifiuti

Basso Pieve, e’ allarme rifiuti

«Strada del Fossato ed in generale la zona del basso Pieve stanno diventando una discarica abusiva, dove molti arrivano dalla città a scaricare rifiuti ingombranti, pneumatici e altra spazzatura». Così si lamentano alcuni abitanti della zona, che da qualche tempo hanno notato l’abbandono di rifiuti di vario genere ai bordi della strada principale, dove si trovano i bidoni dell’indifferenziato e lungo le strade sterrate secondarie che stanno diventando vere e proprie discariche a cielo aperto. Elettrodomestici, materassi, armadi, cassetti, divani, scope, resti di calcinacci e persine tre grossi pneumatici: questi e altri oggetti sono stati depositati ormai da qualche settimana sul bordo della strada che conduce ad uno dei cavalcavia dell’autostrada. E intanto gli abitanti della zona sperano che qualcuno si accorga della situazione: «Abito poco distante dalla postazione dei cassonetti e ogni sera esco per una passeggiata: ogni giorno trovo qualcosa di nuovo che viene scaricato nei pressi delle abitazioni. Mi chièdo chi possa essere a portare i rifiuti nella zona, forse qualche cittadino che non conosce l’esistenza del servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti e che preferisce scaricarli dove gli capita, danneggiando altre persone». Ricordiamo, infatti, che i rifiuti ingombranti come mobili ed elettrodomestici è attivo un numero verde di Acos Ambiente che prevede il ritiro a domicilio di massimo tre pezzi per volta. Il ritiro avviene su appuntamento ed è del tutto gratuito. Il numero da contattare è 800 085 312 ed è attivo dal lunedì al giovedì dalle 8. 00 alle 13. 00 e dalle 14. 30 alle 17. 30, il venerdì dalle 8. 30 alle 13. 00.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest