Camion bomba nello Scrivia. Un problema annoso e mai risolto

GINO FORTUNATO – SERRAVALLE SCRIVIA

«La situazione è sotto controllo e non ci sono rischi per l’acqua potabile». Il sindaco di Novi Lorenzo Robbiano tranquillizza la popolazione sulla scorta dei pri­mi dati forniti dall’Arpa. «Im­mediatamente, dopo aver ap­preso dell’incidente di Serraval­le – prosegue – l’Acos ha attiva­to tutte le misure precauziona­li. La situazione si sta gradual­mente normalizzando, comun­que sempre a titolo precauzio­nale sia Arpa che Acos conti­nueranno i controlli fino a quan­do la situazione non sarà com­pletamente sicura». «Dalle notizie che continuamente pervengono sia dall’Ar­pa che dai nostri laboratori, si sta tornando alla normalità – ha aggiunto il presidente di Gestio­ne Acqua e amministratore de­legato di Acos, Mauro D’Ascenzi. – La sostanza dispersa do­vrebbe essere ossido di etilene o acquaragia. In entrambi i casi non si tratta di sostanze alta­mente inquinanti per l’acqua e la diluizione naturale del tor­rente, che oggi beneficia di una buona portata, ha contribuito a rendere ancor meno invasiva questa sostanza. Noi comun­que avevamo predisposto tutte le misure d’emergenza possibi­li, isolando eventuali infiltrazio­ni e scambi tra lo Scrivia e i no­stri bacini di captazione. Perciò saremo in grado di fornire ac­qua a sufficienza e sicura agli utenti. Nel momento in cui avremo l’ok sull’acqua da parte degli organi istituzionali e an­che dai nostri laboratori come opportuno riscontro». Rimane tuttavia irrisolto il problema legato alla pericolosità, sempre persistente, del tratto autostradale compreso tra Vignole e Ronco. In passa­to numerosi carichi pericolosi sono precipitati nello Scrivia, mettendo a repentaglio la qua­lità dell’acqua. Non sono ba­stati i «tutor»: gli incidenti continuano. «Quel tratto di autostrada è stato giudicato come uno dei più pericolosi d’Italia – sostiene il sindaco di Serravalle, Antonio Molinari – e ogni giorno transita­no migliaia di autotreni che tra­sportano materiali non ben defi­niti, suscitando allarme conti­nuo. Abbiamo formulato diverse richieste d’intervento agli organi preposti, senza ottenere risposte concrete. Oggi c’è stato un altro morto e abbiamo sfiorato un disastro ecologico. Che altro dovrem­mo fare? Riprenderemo a parla­re di disciplina dei mezzi pesanti che passano sul nostro territorio, ma questo non basterà. Contatte­remo anche gli altri sindaci inte­ressati dal problema, come quelli della Valle Scrivia che protestarono vibratamente richiedendo urgenti misure di sicurezza, ma­gari concordando una nuova azione comune». «Si ripropone un problema annoso in una dimensione pur­troppo tragica – dice l’onorevole Mario Lovelli che si occupò a li­vello parlamentare, lo scorso an­no, della viabilità sulla A7 – e nel frattempo sono stati attuati siste­mi dissuasori della velocità come i “tutor”. Ma rimane il fatto che ci sono punti critici che richiedo­no particolari interventi di tipo strutturale. Anche in Parlamen­to tornerò a proporre il proble­ma, poiché il controllo della velo­cità non è sufficiente e si richiedo­no anche soluzioni specifiche nel­le zone più a rischio della A7, co­me i ponti». Si attendono intanto questa mattina, gli ultimi risultati delle analisi dell’Arpa che proseguirà il monitoraggio dello Scrivia an­che nei prossimi giorni.

Tag:

Argomenti correlati

Noi siamo la Pernigotti

Novi Ligure, 30/11/2018   SABATO 1° Dicembre ci sarà la mobilitazione dei lavoratori dello...

Gestione Acqua: ingresso a Ovada, Cassano e Strevi

Link Articolo: http://www.alessandrianews.it/novi-ligure/gestione-acqua-ingresso-ovadacassano-strevi-154543.html Gestirà acquedotto, fognatura e depurazione delle acque. A Ovada prevista l’apertura di...

Parte oggi la Festa dell’Acqua dell’Acos

Link articolo: http://www.giornale7.it/parte-oggi-la-festadellacqua-dellacos/ Torna l’appuntamento della primavera la Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà,...

Un bivio per la Cavallerizza

Si potrebbe salvare sia l’edificio principale che il cosiddetto corpo nuovo ELIO DEFRANI, e.defrani@ilnovese.info...

Quote, altra bufera sull’Acos

Novi Ligure. Le dichiarazioni attribuite all’assessore al Bilancio, Germano Marubbi (non ricandidato), che ipotizzano...

«Stop agli sponsor fantasma»

ELIO DEFRANI – e.defrani@ilnovese.info L’Italia dei Valori vuole mettere la parola «fine» alle sponsorizzazioni...

Bergaglio ‘incoronata’

Novi Ligure. Come da consolidata consuetudine, anche quest’anno la pioggia ha disturbato la Festa...

Aquarium, c’è Reppetti

Novi Ligure. Paolo Reppetti, un pallavolista alla presidenza di Aquarium, la società della quale...

Acos punta sull’idroelettrico

D’Ascenzi: «Stiamo progettando come Gestione Acqua quattro centraline»Gino FortunatoIl Gruppo Acos punta tutto sul...

La lettera

Da qualche tempo “il novese” non brilla certo per la correttezza del proprio comportamento,...

Bollicine, prima fontana

È stata posizionata, nei giorni scorsi, davanti al Museo dei Campionissimi la prima delle...

Acri, e ora che fara’?

Nei giorni scorsi si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Gestione Acqua Camillo...

Rifiuti, pioggia di multe

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. L’immondizia non piace a nessuno, nonostante ciò se ne producono...

Acos, non vendere

Dopo la vittoria dei sì ai referendum della settimana scorsa, la sinistra novese sale...

Comune, tempo di partenze

Il risultato dei referendum di domenica e lunedì “potrebbero portare a un risultato paradossale:...

I pipistrelli? Inutili

Nel consiglio comunale della settimana scorsa, dopo la discussione sul bilancio sono state prese...

La beffa del fotovoltaico

Marzia Persi. A chiusura della discussione del conto consuntivo in consiglio comunale, tenutosi la...

Pd sottopressione

Ore febbrili all’inizio di questa settimana tra i leader del Partito Democratico novese: lunedì...

Sceriffo, quanto lavoro

Novi ligure. Già fenomeno preoccu­pante negli anni precedenti, l’abbandono dei rifiuti sul ci­glio delle...

Novi Ascolta l’Africa

Novi Ligure. La manifestazione Ascolta l’Africa, in programma domani dalle 16 alle 24 in...

Comune incapace di incassare

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. Le casse comunali languono, anche perché la politica economico-fmanziaria generale...

Isole ecologiche fuorilegge

Amministratori locali in confusione sui rifiuti. La più recente normativa., un decreto ministeriale di...

Rifiuti raccolta potenziata

NOVI LIGURE. Verrà potenziata, dalla prossima settimana, la raccolta differenziata dei rifiuti. E infatti,...

L’Acos e il futuro

NOVI LIGURE- Quan­to costa non crescere: alle aziende che forniscono ser­vizi pubblici, ai comuni...

La discarica raddoppia

NOVI LIGURE. Torna alla ri­balta della cronaca la necessità ur­gente di ampliare la discarica...

Rifiuti, Novi è al 40%

La raccolta differenziata a Novi raggiunge il 40,38%. Per alcuni aspetti, il dato fornito...

Disagi col numero verde

NOVI LIGURE. Ha riaperto lo scorso mercoledì il punto informativo allestito da Acos Ambiente...

Rifiuti, ora si cambia

NOVI LIGURE – È partita dal quartiere Lodolino la nuova organizzazione della raccolta rifiuti...

Nasce l’Ato dei rifiuti

ALESSANDRIA Si è insediata, dopo la firma della Convenzione istitutiva, la Conferenza dell’Associazione di...

Raccolta rifiuti

Chi sarà il socio di «Acos Ambiente»? il servizio della raccolta dei rifiuti oggi...

Decreto del Governo

Un grado ed un’ora di riscaldamento In meno negli edifici pubblici e negli alloggi...

Notizie da Federutility

FEDERUTILITY Luce e gas, le aziende non investono di Giovanni Galli Meno investimenti per...
Alto