Carichi pericolosi per lo Scrivia? Si vieti il sorpasso ai Tir sull’A7

Quando cade un Tir il carico si riversa nello Scrivia e inquina le acque «Stabiliamo anche in Valle Scrivia, come già fatto su alcune strade del Brennero, il divieto di sorpasso per gli autoarticolati lungo la tratta della A7, Serravalle-Genova Bolzaneto in entrambe le direzioni». La proposta è stata formulata ieri in Prefettura da Camillo Acri, presidente Acos e consigliere d’amministrazione di Gestione Acqua, durante il tavolo tecnico istituito per affrontare la pericolosità delle merci trasportate che deriverebbe nei confronti delle migliaia di utenti dei Comuni che si avvalgono degli acquedotti che attingono nello Scrivia. La proposta di Acri ha trovato ampio riscontro nel Prefetto, Francesco Castaldo, il quale ha invitato i rappresentanti della società Autostrade, presenti alla riunione, a prenderla seriamente in considerazione. «Molti autisti che percorrono questo tratto sono stranieri – ha proseguito Acri – non conoscono la pericolosità e le insidie di questo tratto autostradale. Inoltre a questo provvedimento si dovrebbe aggiungere, al fine della prevenzione e della bonifica, l’istituzione di un magazzino di pronto intervento per la Protezione civile e i vigili del fuoco sul territorio di Serravalle, dove, con attrezzature di primo intervento pronte ad entrare in azione e con un sistema telematico di trasmissione e di ricezione, sarebbe possibile conoscere preventivamente il contenuto trasportato dai mezzi in transito. I dati li fornirebbero obbligatoriamente le aziende interessate ai trasporti di merce pericolosa». «Ogni qualvolta un mezzo si rovescia nello Scrivia o perde il carico, occorre tenere presente – ha sostenuto il sindaco di Castelnuovo Scrivia, Gianni Tagliani – che sono potenzialmente interessati più di 50 mila abitanti che si approvvigionano agli acquedotti di competenza. È quindi necessario che si intervenga con nuove soluzioni su un’autostrada che per dimensioni, validità e anzianità, rappresenta la nostra Salerno-Reggio Calabria, ampliando ad esempio i tratti serviti dal sistema di telecontrollo del tutor, e si creino nei punti di conclamato pericolo, dei bacini di contenimento». Questa proposta rivolta alla prevenzione di inquinamento dello Scrivia, presuppone l’installazione di canalette di raccolta per eventuali agenti liquidi riversati sulla sede stradale in caso di incidente, prima che possano riversarsi nelle acque, in particolare a ridosso dei cavalcavia, ritenuti i punti di maggior rischio. [G. FO.]

Tag:

Argomenti correlati

Noi siamo la Pernigotti

Novi Ligure, 30/11/2018   SABATO 1° Dicembre ci sarà la mobilitazione dei lavoratori dello...

Gestione Acqua: ingresso a Ovada, Cassano e Strevi

Link Articolo: http://www.alessandrianews.it/novi-ligure/gestione-acqua-ingresso-ovadacassano-strevi-154543.html Gestirà acquedotto, fognatura e depurazione delle acque. A Ovada prevista l’apertura di...

Parte oggi la Festa dell’Acqua dell’Acos

Link articolo: http://www.giornale7.it/parte-oggi-la-festadellacqua-dellacos/ Torna l’appuntamento della primavera la Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà,...

Un bivio per la Cavallerizza

Si potrebbe salvare sia l’edificio principale che il cosiddetto corpo nuovo ELIO DEFRANI, e.defrani@ilnovese.info...

Quote, altra bufera sull’Acos

Novi Ligure. Le dichiarazioni attribuite all’assessore al Bilancio, Germano Marubbi (non ricandidato), che ipotizzano...

«Stop agli sponsor fantasma»

ELIO DEFRANI – e.defrani@ilnovese.info L’Italia dei Valori vuole mettere la parola «fine» alle sponsorizzazioni...

Bergaglio ‘incoronata’

Novi Ligure. Come da consolidata consuetudine, anche quest’anno la pioggia ha disturbato la Festa...

Aquarium, c’è Reppetti

Novi Ligure. Paolo Reppetti, un pallavolista alla presidenza di Aquarium, la società della quale...

Acos punta sull’idroelettrico

D’Ascenzi: «Stiamo progettando come Gestione Acqua quattro centraline»Gino FortunatoIl Gruppo Acos punta tutto sul...

La lettera

Da qualche tempo “il novese” non brilla certo per la correttezza del proprio comportamento,...

Bollicine, prima fontana

È stata posizionata, nei giorni scorsi, davanti al Museo dei Campionissimi la prima delle...

Acri, e ora che fara’?

Nei giorni scorsi si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Gestione Acqua Camillo...

Rifiuti, pioggia di multe

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. L’immondizia non piace a nessuno, nonostante ciò se ne producono...

Acos, non vendere

Dopo la vittoria dei sì ai referendum della settimana scorsa, la sinistra novese sale...

Comune, tempo di partenze

Il risultato dei referendum di domenica e lunedì “potrebbero portare a un risultato paradossale:...

I pipistrelli? Inutili

Nel consiglio comunale della settimana scorsa, dopo la discussione sul bilancio sono state prese...

La beffa del fotovoltaico

Marzia Persi. A chiusura della discussione del conto consuntivo in consiglio comunale, tenutosi la...

Pd sottopressione

Ore febbrili all’inizio di questa settimana tra i leader del Partito Democratico novese: lunedì...

Sceriffo, quanto lavoro

Novi ligure. Già fenomeno preoccu­pante negli anni precedenti, l’abbandono dei rifiuti sul ci­glio delle...

Novi Ascolta l’Africa

Novi Ligure. La manifestazione Ascolta l’Africa, in programma domani dalle 16 alle 24 in...

Comune incapace di incassare

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. Le casse comunali languono, anche perché la politica economico-fmanziaria generale...

Isole ecologiche fuorilegge

Amministratori locali in confusione sui rifiuti. La più recente normativa., un decreto ministeriale di...

Rifiuti raccolta potenziata

NOVI LIGURE. Verrà potenziata, dalla prossima settimana, la raccolta differenziata dei rifiuti. E infatti,...

L’Acos e il futuro

NOVI LIGURE- Quan­to costa non crescere: alle aziende che forniscono ser­vizi pubblici, ai comuni...

La discarica raddoppia

NOVI LIGURE. Torna alla ri­balta della cronaca la necessità ur­gente di ampliare la discarica...

Rifiuti, Novi è al 40%

La raccolta differenziata a Novi raggiunge il 40,38%. Per alcuni aspetti, il dato fornito...

Disagi col numero verde

NOVI LIGURE. Ha riaperto lo scorso mercoledì il punto informativo allestito da Acos Ambiente...

Rifiuti, ora si cambia

NOVI LIGURE – È partita dal quartiere Lodolino la nuova organizzazione della raccolta rifiuti...

Nasce l’Ato dei rifiuti

ALESSANDRIA Si è insediata, dopo la firma della Convenzione istitutiva, la Conferenza dell’Associazione di...

Raccolta rifiuti

Chi sarà il socio di «Acos Ambiente»? il servizio della raccolta dei rifiuti oggi...

Decreto del Governo

Un grado ed un’ora di riscaldamento In meno negli edifici pubblici e negli alloggi...

Notizie da Federutility

FEDERUTILITY Luce e gas, le aziende non investono di Giovanni Galli Meno investimenti per...
Alto