C'è tutto Eugenio Finardi nel concerto in piazza a Novi

C’è tutto Eugenio Finardi nel concerto in piazza a Novi

Gino Fortunato.

Sarà un Eugenio Finardi in versione acustica quello che si esibirà stasera alle 21,30 a Novi, nella suggestiva cornice dei palazzi dipinti di piazza Dellepiane. Ma il cantautore non tradirà la matrice rock-blues, quella di metà Anni Settanta, dei dischi «Non lanciate alcun oggetto dai finestrini», «Sugo» e «Diesel», tutti per l’etichetta alternativa Cramps, comune ad altri artisti alternativi come Area e Alberto Camerini. Oggi il cantautore milanese si è spogliato degli abiti da rivoluzionario, ma è sempre attento alle problematiche sociali, contribuendo a iniziative benefiche in tutta Italia. Anche la sua partecipazione alla Festa dell’acqua, dell’ambiente e della solidarietà organizzata da Acos, rientra in questo spirito. L’autore di «Musica ribelle» e «Non è nel cuore» – canzoni particolarmente care ai fans delle origini – porta avanti due tournée parallele. La prima si chiama «Fibrillante tour» e si riferisce alle sonorità più rock, rivisitate con un umore new age, ricalcando l’ultimo disco, pubblicato lo scorso anno. A Novi, come pure in altre località italiane, presenterà invece «Parole e musica», sorta di sunto delle sue esperienze musicali, dai primordi a cavallo tra il rock e la musica cantautoriale, fino a toccare folk, fado e persino le avanguardie classicheggianti. «Parole e musica» è una formula sostanzialmente teatrale che solo occasionalmente viene proposta in una piazza. La scelta di Novi è maturata quando Finardi ha saputo che piazza Dellepiane ben si presta, acusticamente, al genere di musica che intende presentare, ma è anche adatta alle sue doti di affabulatore. Questa formula infatti è nata dalla richiesta del pubblico che desidera riascoltare le classiche canzoni di Eugenio Finardi in una dimensione più raccolta, che riunisce idealmente il vecchio e il nuovo fan. Sul palco, insieme al leader (voce e chitarra), si esibiranno Giovanni Maggioni alla chitarra, Paolo Gambino e Federica Finardi al violoncello.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest