Comune, tempo di partenze

Il risultato dei referendum di domenica e lunedì “potrebbero portare a un risultato paradossale: spalancare a Roberto Rossi le porte dell’Acos, proprio quella società la cui dirigenza ha contestato il contenuto del referendum sulla cosiddetta privatizzazione dell’acqua. Il referendum ha infatti abrogato un articolo di legge che – a sua volta – consentiva al governo di emanare un regolamento sui servizi pubblici locali. Ma facciamo un passo indietro. Record di preferenze alle elezioni comunali del 2009, Rossi è l’unico che si ritrova senza una poltrona””di peso”. Doveva entrare all’Acos diventandone il presidente al posto di Camillo Acri, nel frattempo sempre più in basso nell’indice di gradimento del Pd. L’ex arbitro però non si è mosso. Non ha dato, come si aspettava la maggioranza, le proprie dimissioni all’atto dell’insediamento del sindaco Lorenzo Robbiano. La legge consente ad Acri, nel frattempo approdato all’Udc, di terminare il proprio mandato. Rossi ha scalpitato per un pò, ha fatto sapere urbi et orbi di volere per sé la poltrona di presidente dell’Acos, che con i voti ottenuti quello era il minimo. Ma non c’è stato nulla da fare. E nel frattempo le norme sulle incompatibilità sono diventate sempre più stringenti: nel settembre 2010 il presidente della Repubblica ha firmato il regolamento attuativo della riforma dei servizi pubblici locali; esso stabilisce un principio semplice: gli ex politici non possono cambiare giacchetta e diventare amministratori delle aziende locali. Per passare da una poltrona all’altra, dovranno aspettare almeno tre anni. La regola non si perde in distinzioni e si applica a tutti: sindaci e presidenti di provincia e assessori, certo, ma anche consiglieri, sia di maggioranza sia di opposizione. Un bel guaio per Rossi che da ormai sette anni siede in consiglio comunale. Ora però il regolamento dovrebbe decadere insieme alla norma di legge che l’ha approvato, permettendo così a Roberto Rossi di approdare finalmente alla presidenza dell’Acos. L’annuncio potrebbe essere dato a breve, forse non appena gli uffici avranno terminato le verifiche sul procedimento giuridico da seguire. Intanto, altre due “caselle” sembrano essere andate a posto, e riguardano entrambe il Cit, Consorzio intercomunale dei trasporti. La presidenza dovrebbe rimanere a Federico Fontana, professore universitario già assessore al bilancio del Comune nell’era Lovelli. Suo vice invece dovrebbe essere il neo segretario dell’Italia dei Valori, Paolo Moncalvo, che sostituirebbe Francesco Giannattasio. Giannattasio, ex tesoriere del Pd, è ora segretario provinciale dell’Api, il movimento politico di Francesco Rutelli, una formazione che dovrebbe sostenere il centrosinistra ma che a Arquata, ad esempio, ha scelto di schierarsi con il candidato del centrodestra Paolo Spineto. Per le nomine ufficiali, però, si dovrà aspettare che le amministrazioni di Arquata e Gavi – paesi che hanno una quota delle azioni del Cit – decidano chi inserire nel consiglio di amministrazione. Anche in questo caso si parla di tempi brevissimi: nel giro di una settimana potrebbe essere varato il nuovo cda.

Tag:

Argomenti correlati

Noi siamo la Pernigotti

Novi Ligure, 30/11/2018   SABATO 1° Dicembre ci sarà la mobilitazione dei lavoratori dello...

Gestione Acqua: ingresso a Ovada, Cassano e Strevi

Link Articolo: http://www.alessandrianews.it/novi-ligure/gestione-acqua-ingresso-ovadacassano-strevi-154543.html Gestirà acquedotto, fognatura e depurazione delle acque. A Ovada prevista l’apertura di...

Parte oggi la Festa dell’Acqua dell’Acos

Link articolo: http://www.giornale7.it/parte-oggi-la-festadellacqua-dellacos/ Torna l’appuntamento della primavera la Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà,...

Un bivio per la Cavallerizza

Si potrebbe salvare sia l’edificio principale che il cosiddetto corpo nuovo ELIO DEFRANI, e.defrani@ilnovese.info...

Quote, altra bufera sull’Acos

Novi Ligure. Le dichiarazioni attribuite all’assessore al Bilancio, Germano Marubbi (non ricandidato), che ipotizzano...

«Stop agli sponsor fantasma»

ELIO DEFRANI – e.defrani@ilnovese.info L’Italia dei Valori vuole mettere la parola «fine» alle sponsorizzazioni...

Bergaglio ‘incoronata’

Novi Ligure. Come da consolidata consuetudine, anche quest’anno la pioggia ha disturbato la Festa...

Aquarium, c’è Reppetti

Novi Ligure. Paolo Reppetti, un pallavolista alla presidenza di Aquarium, la società della quale...

Acos punta sull’idroelettrico

D’Ascenzi: «Stiamo progettando come Gestione Acqua quattro centraline»Gino FortunatoIl Gruppo Acos punta tutto sul...

La lettera

Da qualche tempo “il novese” non brilla certo per la correttezza del proprio comportamento,...

Bollicine, prima fontana

È stata posizionata, nei giorni scorsi, davanti al Museo dei Campionissimi la prima delle...

Acri, e ora che fara’?

Nei giorni scorsi si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Gestione Acqua Camillo...

Rifiuti, pioggia di multe

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. L’immondizia non piace a nessuno, nonostante ciò se ne producono...

Acos, non vendere

Dopo la vittoria dei sì ai referendum della settimana scorsa, la sinistra novese sale...

I pipistrelli? Inutili

Nel consiglio comunale della settimana scorsa, dopo la discussione sul bilancio sono state prese...

La beffa del fotovoltaico

Marzia Persi. A chiusura della discussione del conto consuntivo in consiglio comunale, tenutosi la...

Pd sottopressione

Ore febbrili all’inizio di questa settimana tra i leader del Partito Democratico novese: lunedì...

Sceriffo, quanto lavoro

Novi ligure. Già fenomeno preoccu­pante negli anni precedenti, l’abbandono dei rifiuti sul ci­glio delle...

Novi Ascolta l’Africa

Novi Ligure. La manifestazione Ascolta l’Africa, in programma domani dalle 16 alle 24 in...

Comune incapace di incassare

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. Le casse comunali languono, anche perché la politica economico-fmanziaria generale...

Isole ecologiche fuorilegge

Amministratori locali in confusione sui rifiuti. La più recente normativa., un decreto ministeriale di...

Rifiuti raccolta potenziata

NOVI LIGURE. Verrà potenziata, dalla prossima settimana, la raccolta differenziata dei rifiuti. E infatti,...

L’Acos e il futuro

NOVI LIGURE- Quan­to costa non crescere: alle aziende che forniscono ser­vizi pubblici, ai comuni...

La discarica raddoppia

NOVI LIGURE. Torna alla ri­balta della cronaca la necessità ur­gente di ampliare la discarica...

Rifiuti, Novi è al 40%

La raccolta differenziata a Novi raggiunge il 40,38%. Per alcuni aspetti, il dato fornito...

Disagi col numero verde

NOVI LIGURE. Ha riaperto lo scorso mercoledì il punto informativo allestito da Acos Ambiente...

Rifiuti, ora si cambia

NOVI LIGURE – È partita dal quartiere Lodolino la nuova organizzazione della raccolta rifiuti...

Nasce l’Ato dei rifiuti

ALESSANDRIA Si è insediata, dopo la firma della Convenzione istitutiva, la Conferenza dell’Associazione di...

Raccolta rifiuti

Chi sarà il socio di «Acos Ambiente»? il servizio della raccolta dei rifiuti oggi...

Decreto del Governo

Un grado ed un’ora di riscaldamento In meno negli edifici pubblici e negli alloggi...

Notizie da Federutility

FEDERUTILITY Luce e gas, le aziende non investono di Giovanni Galli Meno investimenti per...
Alto