Dal 20 al 22 maggio la «Festa dell'Acqua»

Dal 20 al 22 maggio la «Festa dell’Acqua»

Nuovi impianti di pompaggio dell’acquedotto e Progetto Bollicine. Sono stati questi i due argomenti che hanno fatto passare in secondo piano la conferenza stampa sul programma de “la festa dell’acqua, dell’ambiente e della solidarietà” che si svolgerà dal 20 al 22 maggio con una appendice il 4 giugno al parco di Bettole. Per quanto riguarda le pompe la nuova impiantistica consente un risparmio di energie sfruttando il funzionamento notturno. Di diverso tenore invece il discorso che riguarda il Progetto Bollicine. Gestione Acqua è da tempo in grado di partire fornendo gratuitamente acqua oligominerale. Individuati anche i punti di smistamento: via Oneto e il Museo dei Campionissimi. Pure Acos ha confermato di essere pronta e operativa, come ha spiegato lo stesso presidente Camillo Acri. E allora perché non si parte come già accaduto da tempo a Tortona? Semplice perché dal Comune dopo che il progetto è in piedi da tempo immemore non è ancora stato deciso che tipologia di fontane installare. Situazione grottesca, che in qualche modo si vedrà di risolvere prima dell’estate. Entrando nel merito della festa la quattordicesima edizione prenderà il via il 20 maggio con il convegno dal titolo «Acqua e scuole. Acqua e solidarietà» di cui saranno attori protagonisti il Rotary Club di Novi e la Fondazione Amga di Genova. La seconda parte del convegno verterà sugli aiuti umanitari che con l ‘Ato 6 e a Gestione Acqua si concretizzeranno nel continente africano in Africa. All’incontro prenderà parte anche l’associazione Ascolta l’Africa attiva su questo fronte da anni. Il resto della manifestazione come di consueto vedrà mostre di vario tipo, giochi e gare sportive, esibizioni musicali, ballò, teatro, animazione per bambini concerti e soprattutto tanta solidarietà. La kermesse poi vedrà il suo momento conclusivo sabato 4 giugno con la manifestazione di Ascolta l’Africa.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest