E l’isola ecologica resta ancora scritta solo nel libro dei sogni

L’isola ecologica sarà tra gli argomenti in discussione nel­la riunione del consiglio co­munale di questa sera. La struttura, che a Novi manca ormai da molti anni, pare non destinata a rivedere la luce in tempi brevi. La minoranza ha denunciato che l’amministrazione comu­nale ne aveva promesso la realizzazione fin dal 2.008, poi procrastinandola di anno in anno. Ora paiono esserci altri problemi. L’ha spiegato l’assessore al­l’ambiente Cannine Cascarino alla commissione consi­liare chiamata a discutere i problemi della raccolta diffe­renziata: «Abbiamo dovuto rivedere il progetto dell’isola ecologica e questo ho portato via qualche mese di lavoro». L’area attrezzata per il con­ferimento dei rifiuti, infatti, era stata inizialmente previ­sta accanto alla cascina Tuara, un immobile di proprietà comunale che ora in munici­pio hanno deciso di vendere. Il problema era però rappre­sentato dalla strada di acces­so all’isola, che sarebbe pas­sata troppo vicino (a poche decine di centimetri) alle mura della Tuara. Necessaria dunque una completa revi­sione del progetto: l’area eco­logica è stata spostata, così come la strada. La struttura potrebbe vedere la luce nel giro di 7-8 mesi. Una volta terminata, i residenti del novese vi potranno depositare rifiuti ingombranti, batterie e oli esausti, oltre alle altre categorie di spazzatura og­getto di raccolta differenzia­ta, come carta, plastica”, vetro, alluminio e così via. «Nel frattempo, comunque, è bene ricordare che Novi non è sguarnita – ha detto Cascarino – gli impianti Srt di strada Bosco Marengo, infatti, sono autorizzati a riceve­re questo genere di rifiuti, sia da parte di privati che di aziende. Inoltre in città è attivo un servizio gratuito di raccolta a domicilio degli ingombranti: è sufficiente telefonare al nu­mero verde 800085312 e pre­notare il ritiro». Durante la riunione della commissione, è stato anche affrontato il problema della raccolta differenziata delle pile e degli oli da cucina. Secondo il con­sigliere indipendente Fran­cesco Sofio, non sarebbero sufficienti i contenitori per le batterie sparse in negozi e supermercati: «La gente non sa dove buttare le pile, serve più informazione», ha affer­mato. I rappresentanti di Acos Ambiente hanno spie­gato che sono disposti a met­tere contenitori presso tutte le attività commerciali che ne facciano richiesta, ma non in strada: «Le batterie sono un rifiuto particolare, meglio evitare i cassonetti stradali». (E.D.)

Tag:

Argomenti correlati

Noi siamo la Pernigotti

Novi Ligure, 30/11/2018   SABATO 1° Dicembre ci sarà la mobilitazione dei lavoratori dello...

Gestione Acqua: ingresso a Ovada, Cassano e Strevi

Link Articolo: http://www.alessandrianews.it/novi-ligure/gestione-acqua-ingresso-ovadacassano-strevi-154543.html Gestirà acquedotto, fognatura e depurazione delle acque. A Ovada prevista l’apertura di...

Parte oggi la Festa dell’Acqua dell’Acos

Link articolo: http://www.giornale7.it/parte-oggi-la-festadellacqua-dellacos/ Torna l’appuntamento della primavera la Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà,...

Un bivio per la Cavallerizza

Si potrebbe salvare sia l’edificio principale che il cosiddetto corpo nuovo ELIO DEFRANI, e.defrani@ilnovese.info...

Quote, altra bufera sull’Acos

Novi Ligure. Le dichiarazioni attribuite all’assessore al Bilancio, Germano Marubbi (non ricandidato), che ipotizzano...

«Stop agli sponsor fantasma»

ELIO DEFRANI – e.defrani@ilnovese.info L’Italia dei Valori vuole mettere la parola «fine» alle sponsorizzazioni...

Bergaglio ‘incoronata’

Novi Ligure. Come da consolidata consuetudine, anche quest’anno la pioggia ha disturbato la Festa...

Aquarium, c’è Reppetti

Novi Ligure. Paolo Reppetti, un pallavolista alla presidenza di Aquarium, la società della quale...

Acos punta sull’idroelettrico

D’Ascenzi: «Stiamo progettando come Gestione Acqua quattro centraline»Gino FortunatoIl Gruppo Acos punta tutto sul...

La lettera

Da qualche tempo “il novese” non brilla certo per la correttezza del proprio comportamento,...

Bollicine, prima fontana

È stata posizionata, nei giorni scorsi, davanti al Museo dei Campionissimi la prima delle...

Acri, e ora che fara’?

Nei giorni scorsi si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Gestione Acqua Camillo...

Rifiuti, pioggia di multe

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. L’immondizia non piace a nessuno, nonostante ciò se ne producono...

Acos, non vendere

Dopo la vittoria dei sì ai referendum della settimana scorsa, la sinistra novese sale...

Comune, tempo di partenze

Il risultato dei referendum di domenica e lunedì “potrebbero portare a un risultato paradossale:...

I pipistrelli? Inutili

Nel consiglio comunale della settimana scorsa, dopo la discussione sul bilancio sono state prese...

La beffa del fotovoltaico

Marzia Persi. A chiusura della discussione del conto consuntivo in consiglio comunale, tenutosi la...

Pd sottopressione

Ore febbrili all’inizio di questa settimana tra i leader del Partito Democratico novese: lunedì...

Sceriffo, quanto lavoro

Novi ligure. Già fenomeno preoccu­pante negli anni precedenti, l’abbandono dei rifiuti sul ci­glio delle...

Novi Ascolta l’Africa

Novi Ligure. La manifestazione Ascolta l’Africa, in programma domani dalle 16 alle 24 in...

Comune incapace di incassare

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. Le casse comunali languono, anche perché la politica economico-fmanziaria generale...

Isole ecologiche fuorilegge

Amministratori locali in confusione sui rifiuti. La più recente normativa., un decreto ministeriale di...

Rifiuti raccolta potenziata

NOVI LIGURE. Verrà potenziata, dalla prossima settimana, la raccolta differenziata dei rifiuti. E infatti,...

L’Acos e il futuro

NOVI LIGURE- Quan­to costa non crescere: alle aziende che forniscono ser­vizi pubblici, ai comuni...

La discarica raddoppia

NOVI LIGURE. Torna alla ri­balta della cronaca la necessità ur­gente di ampliare la discarica...

Rifiuti, Novi è al 40%

La raccolta differenziata a Novi raggiunge il 40,38%. Per alcuni aspetti, il dato fornito...

Disagi col numero verde

NOVI LIGURE. Ha riaperto lo scorso mercoledì il punto informativo allestito da Acos Ambiente...

Rifiuti, ora si cambia

NOVI LIGURE – È partita dal quartiere Lodolino la nuova organizzazione della raccolta rifiuti...

Nasce l’Ato dei rifiuti

ALESSANDRIA Si è insediata, dopo la firma della Convenzione istitutiva, la Conferenza dell’Associazione di...

Raccolta rifiuti

Chi sarà il socio di «Acos Ambiente»? il servizio della raccolta dei rifiuti oggi...

Decreto del Governo

Un grado ed un’ora di riscaldamento In meno negli edifici pubblici e negli alloggi...

Notizie da Federutility

FEDERUTILITY Luce e gas, le aziende non investono di Giovanni Galli Meno investimenti per...
Alto