Erbacce e rifiuti, lingresso del cimitero ridotto a discarica

Erbacce e rifiuti, lingresso del cimitero ridotto a discarica

NOVI LIGURE. Incuria e immon­dizia in via Nino Bixio di fronte all’ingresso principale del cimitero cittadino. La strada, completa­mente rifatta, con ampio marcia­piede e parcheggio riservato ai Novesi che si recano al campo-santo, sta diventando “terra di nessuno”: le erbacce hanno rag­giunto altezze da record e le aiuole sono piene di rifiuti, dalle bottiglie di vetro ai cartoni della pizza, dalle lattine alle cartacce. Uno spettacolo davvero triste per una città che sta tentando di con­quistare un suo spazio nel mondo del turismo piemontese. L’incuria è ancora più evidente qui che al­trove perché contrasta con i lavori eseguiti per la realizzazione del nuovo quartiere Euronovi, nato sulle ceneri della vecchia Ilva. L’amministrazione comunale e, in questo caso, anche Acos Am­biente, azienda che gestisce la raccolta rifiuti e la pulitura strade, devono intervenire con tempesti­vità rimovendo la rumenta che si sta accumulando ovunque lungo il marciapiede e le aiuole di via Nino Bixio. L’assessore all’ambiente Carmine Cascarino è già stato al­lertato della situazione da diversi novesi. «Sono a conoscenza della situazione e mi dispiace. Ne par­lerò in giunta». Se da un lato l’am­ministrazione è carente, dall’altra, però, c’è la maleducazione impe­rante dei cittadini: nell’area Euronovi ed in particolare in viale dei Campionissimi e in via Bixio, sono stati posizionati numerosi cestini che, però, non vengono utilizzati dai cittadini.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest