Fontana del sale restauro "a vista"

Fontana del sale restauro “a vista”

NOVI LIGURE. Prenderà il via domani il cantiere per il restauro dell’antica Fontana del Sale di piazza Dellepiane. Il restauro è stato affidato alla ditta Kermes di Roma. Il cantiere sarà particolare dal momento che saranno allestite delle “finestre” attraverso le quali i nove-si potranno vedere l’avanzamento lavori in modo costante, inoltre saranno preparati dei pannelli esplicativi che spiegheranno oltre al tipo di intervento anche la storia della fontana. «Abbiamo intenzione – dice l’architetto Isidoro Parodi dell’ufficio Urbanistica del Comune di Novi – anche di organizzare con le scuole cittadine delle visite guidate al cantiere». La fontana, realizzata nel 1820, in marmo bianco, è costituita da una struttura ad anelli concentrici. All’interno della vasca principale, costituita da lastre di marmo si eleva un corpo cilindrico costituito da una muratura in mattoni pieni rivestita con lastre di marmo bianco al di sopra del quale si sviluppano altri quattro anelli concentrici che sorreggono una sovrastante vasca. Al centro di quest’ ultima vi è una statua di circa 90 centimetri di altezza raffigurante una figura dalla quale zampillava l’acqua. Zampillo che, assicurano dall’ufficio tecnico, sarà ripristinato. Completano il manufatto due vasche abbeveratoi appoggiate al bacino maggiore sopra le quali è collocato un piccolo mascherone dalla cui bocca può essere attinta acqua potabile. Purtroppo le vasche originarie non ci sono più. Sono state entrambe rubate. Una è stata ricollocata, ovviamente si tratta di “un falso”, l’altra trafugata un paio di anni fa non è mai più stata ritrovata. Saranno attuate dalla ditta Kermes opere di consolidamento, di disinfestazione e disinfezione da colonie di microrganismi, di pulitu-ra chimica con la rimozione dei depositi superficiali e incrostazioni-di rimozione di stuccature. Inoltre si effettuerà un trattamento antiossidante per la protezione di elementi metallici quali perni, staffe e cerchiature. Affinché alla sommità della fontana possa tornare a zampillare l’acqua sarà posto un adeguato impianto elettrico necessario per il funzionamento di due elettropompe. Il restauro della Fontana del Sale avverrà grazie al contributo del Rotary Club di Novi, della Fondazione Crt di Torino, della Fondazione Cassa di risparmio di Alessandria e di Acos Spa. M. PER.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest