I rifiuti abbandonati in via Marconi ora approdano in consiglio comunale

I rifiuti abbandonati in via Marconi ora approdano in consiglio comunale

NOVI LIGURE. Approderà nel con­siglio comunale che verrà convoca­to molto probabilmente lunedì prossimo, la questione relativa alla raccolta differenziata in via Mar­coni. Come già denunciato dal Se­colo XIX, in via Marconi è ormai prassi consolidata vedere, special­mente nell’area verde che si trova all’angolo con via Dominio, sac­chetti abbandonati di immondizia. Nel centro storico, come è noto, so­no stati tolti i cassonetti dal mo­mento che la raccolta avviene “porta a porta”. Purtroppo, però, essendo arteria di passaggio e uni­ca via di fuga dal cuore cittadino, via Marconi è diventata anche una discarica a cielo aperto. I consiglieri comunali Pino Dolcino (Leghisti per Novi) e Francesco Sofio (indi­pendente), raccolte le lamentele dei residenti, hanno presentato una mozione che sarà discussa nel prossimo consiglio comunale. «Al­la luce delle ripetute lamentele dei residenti e dei commerciali di via Marconi – dice Sofio – per la man­canza dei contenitori dentro i quali conferire i rifiuti, abbiamo ritenu­to di fare proprie tali lamentele e di portare all’attenzione del consiglio comunale il problema». Aggiunge Sofio: «I contenitori più vicini alla via si trovano in corso Piave ma quelli destinati alla raccolta indif­ferenziata recano la scritta “riser­vato” ai condomini del palazzo Nitens. È necessario quindi, a nostro avviso, sollecitare l’amministra­zione comunale che, a sua volta de­leghi Acos Ambiente (gestore del servizio), a collocare, previo taglio dell’erba, nella piazzola che si tro­va verso la fine di via Marconi an­golo via Dominio gli appositi con­tenitori per raccolta differenziata, indifferenziata e organico o in al­ternativa nell’area della via ritenu­ta più adatta». L’assessore all’am­biente Cannine Cascarino si è re­cato sul posto recentemente per constatare di persona la situazio­ne. «Il camioncino di Acos Ambien­te esegue correttamente il ritiro dell’immondizia, così come lo spazzamento della strada avviene in maniera puntuale. Sono ripassa­to da via Marconi dopo una mez­z’ora dal ritiro della “rumenta” e già disseminati qua e là c’erano dei sacchetti. Questo purtroppo signi­fica che vi sono persone non educa­te, senza rispetto per gli altri. Comunque insieme alla dirigenza di Acos Ambiente e del Csr (Consor­zio servizio rifiuti) valuteremo co­sa fare». Intanto lunedì prossimo sarà il consiglio comunale votando la mozione targata Dolcino-Sofio, a decidere come intervenire. M. PER.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest