In particolare, il bonus idrico garantisce la fornitura gratuita di 18,25 metri cubi di acqua su base annua (pari a 50 litri/abitante giorno) per ogni componente della famiglia anagrafica. Tale quantità è stata individuata come quella minima necessaria per assicurare il soddisfacimento dei bisogni fondamentali. Il bonus garantirà ad esempio ad una famiglia di 4 persone di non dover pagare 73 metri cubi/anno di acqua.

Hanno diritto al bonus anche gli utenti che non hanno un contratto di fornitura diretto perché vivono in un condominio e il titolare del contratto di fornitura è il condominio stesso.

La data del 1° luglio 2018 sarà la data di avvio della raccolta delle domande di accesso. Se si riceverà la comunicazione di ammissione al bonus elettrico e/o gas per il quale si ha presentato domanda, si potrà tornare, a partire dal 1 luglio, presso il Comune/CAF per richiedere anche il bonus idrico completando le informazioni già fornite con il nome del Gestore che fornisce acqua e il proprio numero utente (è presente in bolletta). Se la fornitura è condominiale è sufficiente l’indicazione del Gestore che serve la zona.

Per ulteriori informazioni si può chiamare il numero verde 800166654 o consultare il sito www.arera.it o www.sportelloperilconsumatore.it