Il ghota degli scienziati per i 40 anni dell'Acos

Il ghota degli scienziati per i 40 anni dell’Acos

GINO FORTUNATO, NOVI.

Acos compie 40 anni. Il Gruppo aziendale che si occupa della gestione delle reti del gas, dell’acqua, energia elettrica, impianti termici e sportivi, celebra questo avvenimento con una serie di eventi sotto l’egida di Noviscienza. «Si tratta di un insieme di iniziative rivolte alla città spiega il presidente di Acos, Roberto Rossi – localizzate oltre che al parco di Bettole, sede dei nostri impianti, in diversi e significativi luoghi del contesto urbano: museo dei Campionissimi, centro fieristico e centro storico, dove saranno localizzate postazioni internet con le quali gli utenti potranno navigare gratuitamente. Non si tratta di un’autocelebrazione ma di un reinvestimento di risorse, sia sui giovani che sui meno giovani. Questo quarantesimo vuole poi essere un omaggio ai padri fondatori dell’azienda, Armando Pagella e Bruno Bottazzi». Il primo evento è domenica nel parco Acos di Bettole di Novi (strada per Cassano) col concerto della voce storica dei New Trolls, Vittorio De Scalzi, alle 17. Alle 16, si svolgerà la cerimonia di intitolazione del parco Acos a Pagella e Bottazzi. A seguire, l’anteprima video su Armando Pagella, sindaco di Novi per oltre 20 anni. Per favorire la partecipazione dei cittadini, Acos metterà a disposizione un servizio navetta gratuito con partenza dalle 16 dal quartiere G3 e ritorno è previsto per le 19. La manifestazione Noviscienza prevede molti appuntamenti al Ciclomuseo dal 19 al 23 settembre con conferenze di importanti relatori del mondo della Scienza e dell’Economia. Il 19 settembre, dalle 9, conferenza inaugurale di Manuela Arata, presidente e fondatrice del Festival della Scienza e Tecnology Transfer del Cnr e di Telmo Pievani della facoltà di Filosofia delle Scienze di Milano. Giovedì alle 10, conferenza sul tema «L’economia globale, il capitalismo delle reti, i risvolti locali», con interventi di Mauro D’Ascenzi, direttore generale di Acos e vicepresidente di Federutility e del giornalista Nicola Nosengo. Venerdì 21, sempre alle 10, conferenza sul tema «Breve storia dell’universo, dal big bang a dopodomani», a cura dell’astrofisico Leopoldo Bernacchio. Alle 18 si prosegue con la conferenza «Universo: orizzonte infinito» con Giovanni Filocamo e Luca Caridà. Sabato alle 10 sarà di scena la Matematica con Giuseppe Rosolini e Giovanni Filocamo, per una divulgazione singolare di questa materia, spesso giudicata ostica. Infine, domenica alle 17,30 l’ultima conferenza «Cosa resta da scoprire», uno sguardo sul futuro dell’astrofisico Giovanni Bignami. Da mercoledì a venerdì 21 settembre, il centro fieristico sarà riservato a circa 3 mila studenti del territorio, dalle scuole elementari alle superiori, per una serie di laboratori a carattere scientifico. Sabato e domenica laboratori aperti al pubblico. Il 22 anche la bicicletta assumerà connotazioni scientifiche con laboratori specifici. Per concludere, un corso fotografico aperto a tutti, dal titolo «Le facce della scienza». Iscrizioni su Facebook. Sabato 6 ottobre le premiazioni.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest