Il metano dal biogas purificato

Il metano dal biogas purificato

Il Consorzio di smaltimento rifiuti del Novese, Tortonese, Acquese e Ovadese, potrà presto utilizzare il biogas prodotto dal biodigestore della discarica anche per il riscaldamento domestico. La risorsa derivante dalla differenziata della frazione organica, viene utilizzata solo per produrre energia elettrica. «Dall’estate, però, sarà possibile anche in Italia l’ammissione, nella rete del gas naturale, del metano prodotto dalla purificazione del biogas – spiega l’ingegner Gian Paolo Ghelardi presidente Rotary club Novi, consulente in energie rinnovabili -. In pratica, biometano prodotto dalla fermentazione della frazione organica. Proporremo questa possibilità al convegno pomeridiano sulle energie rinnovabili, il 22 maggio alla festa dell’ambiente di Acos» Il biodigestore di Novi è sostanzialmente un «giacimento», una risorsa strategica che, se sfruttata a dovere, potrebbe funzionare come i pozzi di estrazione del gas che si trovano nel Sud dell’Italia. «Tutto gas nazionale, sicuro e a basso costo – conclude Ghelardi -. Con il biodigestore di Novi, ad esempio, si potrebbero alimentare ogni anno 5 camion compattatori per la raccolta di rifiuti, oppure più di un centinaio di Panda Natural Power di percorrenza medio-alta.

[g. fo.]

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest