In mille allo Sportello in un mese

In mille allo Sportello in un mese

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE.

Sono ben novecentotredici gli utenti che si sono presentanti allo “Sportello del cittadino” nel corso del suo primo mese di apertura. Nella prima settimana si sono rivolti all’ufficio che si trova a piano terra di Palazzo Pallavicini 171 persone, nella seconda 132, nella terza 267 e nella quarta 343. Queste cifre dimostrano – dicono gli impiegati dell’ufficio – che questo servizio è stato alquanto apprezzato dai novesi. Prima era difficile raggiungere l’Urp (ufficio relazioni con il pubblico) perché era al primo piano tra altri uffici e, quindi, la maggior parte delle volte le persone chiedevano informazioni girando fra una stanza e l’altra. Ora hanno un punto di riferimento ben visibile e comodo. La maggior parte delle richieste hanno riguardato indicazioni e informazioni sugli uffici comunali, in questi giorni le domande più ricorrenti sono state per avere ragguagli sui buoni pasto della mensa scolastica, sui bonus gas e sulla distribuzione dei moduli 730 per la dichiarazione dei redditi. A volte l’utente chiede anche informazioni su altri enti come il Consorzio servizi alla persona o come Acos spa. Inoltre allo “Sportello del cittadino” si possono fare segnalazioni riguardo a disservizi. In totale nel corso del mese di marzo le segnalazioni sono state 161 e hanno riguardato in prevalenza la viabilità e l’illuminazione pubblica. Oltre all’ufficio stampa e all’Urp allo “Sportello del cittadino” è in funzione un ufficio polivalente che offre assistenza e consulenze in diversi ambiti. Presso l’ufficio polivalente vi è lo “Sportello Immigrati” con la presenza di mediatrici culturali. Il servizio è attivo per tre mattine alla settimana, dalle 10 alle 12, con questa cadenza: lunedì lingua albanese, martedì lingua spagnola, mercoledì lingua araba. La maggior parte degli immigrati chiede informazioni su come si possa fare per avere il permesso di soggiorno, spiegano gli addetti al servizio, che aiutano chi è magari arrivato da poco a districarsi tra documenti da presentare e leggi da interpretare per mettersi in regola. Accanto allo “Sportello immigrati” è presente l’attività di consulenza offerta dalle Associazioni dei Consumatori: Adiconsum, Adpc, Federconsumatori e Coda-cons. Ogni giovedì mattina, dalle 10 alle 12, i cittadini possono chiedere informazioni sui diritti dei consumatori alle associazioni che si alternano ogni mese. Lo Sportello del Cittadino ospita anche un geometra dell’AT.C. (Agenzia Territoriale per la Casa) per fornire consulenze tecniche relative alle case popolari. Il calendario prevede due appuntamenti mensili. Infine, ogni venerdì dalle 9,30 alle 12 è presente un assistente sociale messo a disposizione dal Csp (Consorzio Servizi alla Persona). Lo Sportello del Cittadino rimane aperto al pubblico tutti i giorni (da lunedì a sabato) dalle 9 alle 12 e lunedì e merciapiedì dalle 15 alle 16,30.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest