Invitano a non rispettare le regole della raccolta

Invitano a non rispettare le regole della raccolta

Ai consiglieri comunali Moncalvo e Dolcino ecco la re­plica dell’ispettore di Acos Am­biente. «Mi meraviglio che figu­re istituzionali come i consiglie­ri di minoranza Moncalvo e Dol­cino attacchino il sottoscritto -dice Gesualdo Russo – che rico­pre una carica sancita da rego­lamenti e dalle delibere dei Co­muni associati ad Acos. Quella che stanno propagandando è disinformazione nei confronti dei cittadini che potrebbero sentirsi autorizzati a non rispet­tare le regole della raccolta dif­ferenziata. Molti cittadini devo­no ancora adeguarsi al sistema di raccolta e la figura dell’ispet­tore è necessaria, così come lo sono i vigili per quanto riguar­da il rispetto del codice stradale. Elevare contravvenzioni non è una priorità da me stabilita, ma è una disposizione sancita dal nuovo regolamento della polizia municipale che attesta che le violazioni in materia di ri­fiuti urbani debbano essere a cura della polizia locale, delle forze dell’ordine e da persona­le individuato dall’azienda Acos e dal Comune». [G. FO.]

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest