Isola ecologica via a fine estate

Isola ecologica via a fine estate

NOVI LIGURE. Il Consorzio servi­zio rifiuti ha approvato il bilancio di previsione,/ 624.550 euro. La parte del leone la fanno le entrate deri­vanti dai contributi dei Comuni consorziati (circa 360 mila euro). Tale quota corrisponde al 99,28% delle entrate correnti e rappresenta la principale risorsa del Consorzio. Risulta poi la cifra consistente di 50 mila euro, relativa all’anticipazione di cassa dalla tesoreria. I servizi per conto terzi pareggiano nell’impor­to di 205 mila euro. Durante l’as­semblea generale, convocata per l’approvazione del bilancio di pre­visione, si è anche discusso sull’atti­vazione di un piano di controllo dei conferimenti sia presso le utenze domestiche sia in quelle non dome-stiche. Si intende affidare il compi­to a personale che affiancherai vigi­li urbani. In questo modo si potrà meglio monitorare il servizio e an­che il conferimento. Come è noto già da alcuni mesi a pattugliare la città è stato chiamato un addetto, denominato “lo sceriffo dei rifiuti” che, munito di carta e penna, san­ziona i cittadini che non si attengo­no alle indicazioni del Csr e del Co­mune per quanto riguarda la rac­colta differenziata dei rifiuti. Nel 2009, comunque, i rifiuti conferiti complessivamente in discarica sono ulteriormente diminuiti (-6,36%) rispetto all’anno 2008. Per il 2010 si attende un ulteriore diminuzione grazie anche ad una ottimizzazione del servizio presso le famiglie e il controllo da parte di figure preposte a tale compito. Affinché la raccolta differenziata sia efficace e dia i suoi frutti è co­munque indispensabile la collabo­razione dei cittadini. Ecco perché il Csr ritiene di dar vita nel corso del­l’anno ad una massiccia campagna di informazione e comunicazione, così da tenere sempre alta l’atten­zione da parte degli utenti. È inol­tre in programma una campagna di comunicazione specifica per la rac­colta del cartone per bevande con­giuntamente alla carta. Inoltre il Csr entrerà nelle scuole primarie e secondarie di 1° grado per spiegare l’importanza della raccolta diffe­renziata, saranno anche organizza­te visite agli impianti gestiti da Srt spa. Durante l’assemblea si è anche discusso sulla nascita a Novi di un’isola-ecologica. Fabrizio Daolio, direttore di Acos Ambiente, società che gestisce la raccolta a Novi e nei comuni del novese, ha annunciato che i lavori nei pressi della zona ar­tigianale Cipian prenderanno il via alla fine dell’estate. M.P.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest