La fontana di acqua oligominerale

La fontana di acqua oligominerale

Novi Ligure
«Eppure la stanno installando» commenta la gente di Novi di passaggio in piazza XX settembre e via Edilio Raggio, vedendo i lavori di posa della nuova fontana che dovrebbe fornire ai novesi acqua oligominerale. L’immeritata ironia verso il lavoro che sta realizzando Gestione Acqua, deriva essenzialmente dal fatto che sono almeno otto anni che ad ogni conferenza stampa o occasione pubblica, festa dell’acqua compresa, l’ex presidente di Acos s.p.a., Camillo Acri, annunciava la fontana con l’acqua oligominerale.Sembrava la riedizione moderna della storia di “al lupo, al lupo” la cui presenza venne annunciata talmente tante volte che quando è arrivato davvero nessuno ci ha più creduto. Per quanto riguarda Novi, i lavori in corso da una settimana in piazza XX settembre, nelle immediate vicinanze della sede del locale comitato Cri, sono davvero quelli per l’installazione della fontana dalla quale sgorgherà l’acqua oligominerale. Per un’ironica coincidenza, adesso che la fontana di acqua oligominerale la installano davvero, Camillo Acri, colui che l’aveva annunciata decine di volte, non è più presidente dell’Acos, ruolo nell’espletamento del quale aveva fatto gli annunci. Resta componente del consiglio di amministrazione di GestioneAcqua s.p.a. che dovrebbe essere rinnovato a breve. Nello scorso mese di giugno venne parzialmente modificato con l’ingresso della tortonese Maffeis al posto del conterraneo Elleboro ed il rinnovo completo venne posticipato a settembre, dopo la nomina del nuovo consiglio di amministrazione di Acos s.p.a., avvenuto a luglio. Ad Acos spettano due componenti nel c.d.a. di Gestione Acqua. Attualmente sono Camillo Acri e Mauro D’Ascenzi. LA.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest