L’opposizione denuncia l’inadeguatezza del sistema di raccolta rifiuti

Enrico Marià. Lunedì sera l’ultima seduta del consiglio comunale è stata interamente dedicata alla discussione dell’ interpellanza sul nuovo metodo di raccolta differenziata dei rifiuti presentata dal capogruppo di Forza Italia Maria Rosa Porta. Gli azzurri partendo dal concetto che il problema della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti è uno degli argomenti cardine della gestione amministrativa di un comune, poiché coinvolge in modo diretto tutta la cittadinanza, hanno chiesto spiegazioni su alcuni aspetti dopo i disagi che recentemente in merito si sono registrati in città. La Porta in particolare ha insistito sulla tempistica del progetto, sul costo dello stesso e su quali tipo di iniziative l’Amministrazione comunale intende adottare per risolvere i problemi posti dai cittadini affinché tale metodo possa portare effettivi vantaggi e non solo generare un aumento dei costi e dei disagi. Per il capogruppo di F.I., quanto sta accadendo al Lodolino, primo quartiere dove è partito il nuovo servizio di raccolta, conferma i dubbi già espressi a suo tempo dall’opposizione .L’esponente azzurro, in linea di principio, ritiene sbagliato il metodo che si sta attuando ed in merito ha affermato: ” Si deve sì differenziare , ma il metodo non può essere la costrizione, ma il risultato di un processo prima di tutto educativo”. Forza Italia, inoltre, ha espresso altri dubbi sulla disinfestazione dei cassonetti che andrà a pesare come ulteriore onere sui cittadini, sulla cattiva gestione della campagna informativa riguardante il nuovo servizio e sull’ingresso in scena di una nuova cooperativa, Formula Ambiente, che in questa fase sta fornendo personale ad Acos. La risposta dell’amministrazione è stata affidata all’Assessore all’Ambiente Alberto Mallarino, che ha spiegato che il programma regionale impone entro i prossimi anni una percentuale di raccolta differenziata pari a circa il 65%, cifra questa da raggiungere tramite il nuovo sistema che utilizza e utilizzerà cassonetti personalizzati, commisurati alle esigenze degli utenti e dedicati a ciascuna frazione dei rifiuti. L’assessore, inoltre ha sottolineato come l’avvio è stato realizzato in maniera graduale per la portata del cambiamento che comporta ingenti modifiche alle abitudini dei cittadini. Mallarino, poi ha sottolineato come le nuove modalità di raccolta rappresentano un elemento per il passaggio dalla tassa alla tariffa calcolata sull’effettiva produzione di rifiuti, trasformazione questa che premierà i cittadini più virtuosi, obbiettivo questo però ad oggi non ancora attuabile . Infine per quanto concerne i costi la nuova modalità di raccolta dei rifiuti, si può stimare un aumento a regime di 500-600 mila euro all’anno, cifra che corrisponde a circa il 20% in più rispetto a prima e che è servita per strutturare il nuovo servizio. La discussione dell’interpellanza ha visto l’intervento anche di altri esponenti politici, tra cui il capogruppo della Lega in consiglio comunale Alessandro Gemme: che ha evidenziato come sia presto al momento tirare conclusione ma che: “Il servizio ad oggi è inadeguato perché se i cassonetti sono pieni si deduce che vi sia un problema di programmazione dello svuotamento degli stessi”. Ed è proprio da questo come da altri spunti, nonostante la lunga discussione e visti i toni a tratti accesi del dibattito, che si è capito che comunque che a Novi il confronto politico sui rifiuti sia ancora lontano dal dirsi concluso.

Tag:

Argomenti correlati

Noi siamo la Pernigotti

Novi Ligure, 30/11/2018   SABATO 1° Dicembre ci sarà la mobilitazione dei lavoratori dello...

Gestione Acqua: ingresso a Ovada, Cassano e Strevi

Link Articolo: http://www.alessandrianews.it/novi-ligure/gestione-acqua-ingresso-ovadacassano-strevi-154543.html Gestirà acquedotto, fognatura e depurazione delle acque. A Ovada prevista l’apertura di...

Parte oggi la Festa dell’Acqua dell’Acos

Link articolo: http://www.giornale7.it/parte-oggi-la-festadellacqua-dellacos/ Torna l’appuntamento della primavera la Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà,...

Un bivio per la Cavallerizza

Si potrebbe salvare sia l’edificio principale che il cosiddetto corpo nuovo ELIO DEFRANI, e.defrani@ilnovese.info...

Quote, altra bufera sull’Acos

Novi Ligure. Le dichiarazioni attribuite all’assessore al Bilancio, Germano Marubbi (non ricandidato), che ipotizzano...

«Stop agli sponsor fantasma»

ELIO DEFRANI – e.defrani@ilnovese.info L’Italia dei Valori vuole mettere la parola «fine» alle sponsorizzazioni...

Bergaglio ‘incoronata’

Novi Ligure. Come da consolidata consuetudine, anche quest’anno la pioggia ha disturbato la Festa...

Aquarium, c’è Reppetti

Novi Ligure. Paolo Reppetti, un pallavolista alla presidenza di Aquarium, la società della quale...

Acos punta sull’idroelettrico

D’Ascenzi: «Stiamo progettando come Gestione Acqua quattro centraline»Gino FortunatoIl Gruppo Acos punta tutto sul...

La lettera

Da qualche tempo “il novese” non brilla certo per la correttezza del proprio comportamento,...

Bollicine, prima fontana

È stata posizionata, nei giorni scorsi, davanti al Museo dei Campionissimi la prima delle...

Acri, e ora che fara’?

Nei giorni scorsi si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Gestione Acqua Camillo...

Rifiuti, pioggia di multe

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. L’immondizia non piace a nessuno, nonostante ciò se ne producono...

Acos, non vendere

Dopo la vittoria dei sì ai referendum della settimana scorsa, la sinistra novese sale...

Comune, tempo di partenze

Il risultato dei referendum di domenica e lunedì “potrebbero portare a un risultato paradossale:...

I pipistrelli? Inutili

Nel consiglio comunale della settimana scorsa, dopo la discussione sul bilancio sono state prese...

La beffa del fotovoltaico

Marzia Persi. A chiusura della discussione del conto consuntivo in consiglio comunale, tenutosi la...

Pd sottopressione

Ore febbrili all’inizio di questa settimana tra i leader del Partito Democratico novese: lunedì...

Sceriffo, quanto lavoro

Novi ligure. Già fenomeno preoccu­pante negli anni precedenti, l’abbandono dei rifiuti sul ci­glio delle...

Novi Ascolta l’Africa

Novi Ligure. La manifestazione Ascolta l’Africa, in programma domani dalle 16 alle 24 in...

Comune incapace di incassare

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. Le casse comunali languono, anche perché la politica economico-fmanziaria generale...

Isole ecologiche fuorilegge

Amministratori locali in confusione sui rifiuti. La più recente normativa., un decreto ministeriale di...

Rifiuti raccolta potenziata

NOVI LIGURE. Verrà potenziata, dalla prossima settimana, la raccolta differenziata dei rifiuti. E infatti,...

L’Acos e il futuro

NOVI LIGURE- Quan­to costa non crescere: alle aziende che forniscono ser­vizi pubblici, ai comuni...

La discarica raddoppia

NOVI LIGURE. Torna alla ri­balta della cronaca la necessità ur­gente di ampliare la discarica...

Rifiuti, Novi è al 40%

La raccolta differenziata a Novi raggiunge il 40,38%. Per alcuni aspetti, il dato fornito...

Disagi col numero verde

NOVI LIGURE. Ha riaperto lo scorso mercoledì il punto informativo allestito da Acos Ambiente...

Rifiuti, ora si cambia

NOVI LIGURE – È partita dal quartiere Lodolino la nuova organizzazione della raccolta rifiuti...

Nasce l’Ato dei rifiuti

ALESSANDRIA Si è insediata, dopo la firma della Convenzione istitutiva, la Conferenza dell’Associazione di...

Raccolta rifiuti

Chi sarà il socio di «Acos Ambiente»? il servizio della raccolta dei rifiuti oggi...

Decreto del Governo

Un grado ed un’ora di riscaldamento In meno negli edifici pubblici e negli alloggi...

Notizie da Federutility

FEDERUTILITY Luce e gas, le aziende non investono di Giovanni Galli Meno investimenti per...
Alto