Mancano 2,5 milioni: arriva la stangata Irpef Il Comune deve rispettare il Patto di stabilità Lunedì l’assise deciderà l’aumento delle aliquote

Novi Ligure

Clamoroso a Palazzo Pallavicini: per rispettare i parametri richiesti dal Patto di stabilità al Bilancio del Comune di Novi, mancano due milioni e mezzo di euro e gli amministratori stanno pensando di recuperarli, tutti o in parte, con l’aumento dell’addizionale Irpef, che salirebbe all’aliquota massima consentita. C’è il rischio di un vero e proprio salasso per i novesi, perché l’Irpef, ovvero la percentuale di stipendio che viene prelevata dagli emolumenti dei lavoratori dipendenti e dalle pensioni è annuale, seppur trattenuta a rate mensili, quindi se entro novembre il consiglio comunale modificherà l’aliquota i cittadini dovranno anche versare, in unica soluzione, la differenza dell’addizionale dei primi nove mesi del 2014. Non a caso, all’ordine dell’assise convocata per lunedì, al punto 8 c’è la rideterminazione delle aliquote Irpef per l’anno 2014. Che sia pronta una manovra per aumentare ulteriormente la pressione fiscale, l’assessore al Bilancio, Simone Tedeschi, lo ha fatto capire anche nella riunione della Commissione di lunedì sera e in città la preoccupazione si sta diffondendo a macchia d’olio. La prima a prendere posizione è stata Lucia Zippo, consigliere del Movimento 5 Stelle, presidente della Commissione stessa: «Per non sforare il patto di stabilità, il Movimento 5 Steli ritiene che non si debbano richiedere ulteriori sacrifici ai cittadini con l’aumento dell’addizionale Irpef (che salirebbe all’aliquota massima consentita), ma propone che parte delle risorse complessivamente necessarie vengano restituite dal Gruppo Acos nelle casse del Comune. L’analisi trasparente dei bilanci dice che tale operazione è possibile nei contenuti, di rapida attuazione e sicuramente efficace per il richiesto riequilibrio di bilancio. In un periodo come quello che stiamo vivendo, è difficile spiegare alla popolazione che i soldi non vengono richiesti a chi li ha accumulati negli anni, nelle proprie riserve, ma nuovamente ad ogni singolo cittadino contribuente. La soluzione Acos deve costituire un chiaro segnale per un nuovo modo di intendere la redistribuzione dei sacrifici». Sulla stessa lunghezza d’onda è anche Fabrizio Gallo, capogruppo dei grillini in consiglio comunale, secondo il quale «è assurdo mettere ancora le mani nelle tasche dei novesi quando sono quasi vuote» e, nel confermare che il suo gruppo si opporrà in ogni modo all’aumento dell’aliquota Irpef, aggiunge che «Acos e le altre partecipate collegate hanno riserve per svariati milioni di euro, quindi l’amministrazione, socio di maggioranza, deve dare un chiaro indirizzo al consiglio di amministrazione di Acos di deliberare che da queste risorse, che derivano dalle tariffe pagate dai cittadini, si ottenga quanto necessario alla città. perché sono risorse di proprietà dei cittadini, tramite il Comune, e a loro devono tornare». Luciano Asborno

Tag:

Argomenti correlati

Noi siamo la Pernigotti

Novi Ligure, 30/11/2018   SABATO 1° Dicembre ci sarà la mobilitazione dei lavoratori dello...

Gestione Acqua: ingresso a Ovada, Cassano e Strevi

Link Articolo: http://www.alessandrianews.it/novi-ligure/gestione-acqua-ingresso-ovadacassano-strevi-154543.html Gestirà acquedotto, fognatura e depurazione delle acque. A Ovada prevista l’apertura di...

Parte oggi la Festa dell’Acqua dell’Acos

Link articolo: http://www.giornale7.it/parte-oggi-la-festadellacqua-dellacos/ Torna l’appuntamento della primavera la Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà,...

Un bivio per la Cavallerizza

Si potrebbe salvare sia l’edificio principale che il cosiddetto corpo nuovo ELIO DEFRANI, e.defrani@ilnovese.info...

Quote, altra bufera sull’Acos

Novi Ligure. Le dichiarazioni attribuite all’assessore al Bilancio, Germano Marubbi (non ricandidato), che ipotizzano...

«Stop agli sponsor fantasma»

ELIO DEFRANI – e.defrani@ilnovese.info L’Italia dei Valori vuole mettere la parola «fine» alle sponsorizzazioni...

Bergaglio ‘incoronata’

Novi Ligure. Come da consolidata consuetudine, anche quest’anno la pioggia ha disturbato la Festa...

Aquarium, c’è Reppetti

Novi Ligure. Paolo Reppetti, un pallavolista alla presidenza di Aquarium, la società della quale...

Acos punta sull’idroelettrico

D’Ascenzi: «Stiamo progettando come Gestione Acqua quattro centraline»Gino FortunatoIl Gruppo Acos punta tutto sul...

La lettera

Da qualche tempo “il novese” non brilla certo per la correttezza del proprio comportamento,...

Bollicine, prima fontana

È stata posizionata, nei giorni scorsi, davanti al Museo dei Campionissimi la prima delle...

Acri, e ora che fara’?

Nei giorni scorsi si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Gestione Acqua Camillo...

Rifiuti, pioggia di multe

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. L’immondizia non piace a nessuno, nonostante ciò se ne producono...

Acos, non vendere

Dopo la vittoria dei sì ai referendum della settimana scorsa, la sinistra novese sale...

Comune, tempo di partenze

Il risultato dei referendum di domenica e lunedì “potrebbero portare a un risultato paradossale:...

I pipistrelli? Inutili

Nel consiglio comunale della settimana scorsa, dopo la discussione sul bilancio sono state prese...

La beffa del fotovoltaico

Marzia Persi. A chiusura della discussione del conto consuntivo in consiglio comunale, tenutosi la...

Pd sottopressione

Ore febbrili all’inizio di questa settimana tra i leader del Partito Democratico novese: lunedì...

Sceriffo, quanto lavoro

Novi ligure. Già fenomeno preoccu­pante negli anni precedenti, l’abbandono dei rifiuti sul ci­glio delle...

Novi Ascolta l’Africa

Novi Ligure. La manifestazione Ascolta l’Africa, in programma domani dalle 16 alle 24 in...

Comune incapace di incassare

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. Le casse comunali languono, anche perché la politica economico-fmanziaria generale...

Isole ecologiche fuorilegge

Amministratori locali in confusione sui rifiuti. La più recente normativa., un decreto ministeriale di...

Rifiuti raccolta potenziata

NOVI LIGURE. Verrà potenziata, dalla prossima settimana, la raccolta differenziata dei rifiuti. E infatti,...

L’Acos e il futuro

NOVI LIGURE- Quan­to costa non crescere: alle aziende che forniscono ser­vizi pubblici, ai comuni...

La discarica raddoppia

NOVI LIGURE. Torna alla ri­balta della cronaca la necessità ur­gente di ampliare la discarica...

Rifiuti, Novi è al 40%

La raccolta differenziata a Novi raggiunge il 40,38%. Per alcuni aspetti, il dato fornito...

Disagi col numero verde

NOVI LIGURE. Ha riaperto lo scorso mercoledì il punto informativo allestito da Acos Ambiente...

Rifiuti, ora si cambia

NOVI LIGURE – È partita dal quartiere Lodolino la nuova organizzazione della raccolta rifiuti...

Nasce l’Ato dei rifiuti

ALESSANDRIA Si è insediata, dopo la firma della Convenzione istitutiva, la Conferenza dell’Associazione di...

Raccolta rifiuti

Chi sarà il socio di «Acos Ambiente»? il servizio della raccolta dei rifiuti oggi...

Decreto del Governo

Un grado ed un’ora di riscaldamento In meno negli edifici pubblici e negli alloggi...

Notizie da Federutility

FEDERUTILITY Luce e gas, le aziende non investono di Giovanni Galli Meno investimenti per...
Alto