Muliere, prime decisioni

Muliere, prime decisioni

Novi Ligure.

La giunta di nocchino Muliere parte in quinta. Il nuovo sindaco non perde tempo e, dopo aver presentato i cinque assessori (tre nuovi), riunisce per la prima volta la giunta per approvare una delibera di anticipazione di cassa per pagare gli stipendi dei dipendenti del Cit. Nel pomeriggio di ieri, poi, ha incontrato il direttore generale dell’Asl Al per affrontare il delicato argomento emerso all’attenzione dell’opinione pubblica dopo la visita nei carabinieri del Nas nei labora-tori oncologici dell’Azienda sanitaria, quello dell’ospedale di Novi compreso. Muliere ha ottenuto garanzie per evitare disagi ai malati oncologici perché, spiega, «le re-sponsabilità di qualcuno non devono ricadere sugli ammalati». Il primo cittadino ha chiesto al direttore generale dell’Asl Al anche garanzie per i reparti di Ortopedia e Chirurgia, nonché per la continuità assistenziale dei pazienti dimessi dall’ospedale, anticipando che nelle prossime settimane impegnerà la giunta per varare un piano per la cura, la manutenzione e il decoro della città. Altro argomento in agenda è quello del Terzo valico, «che richiederà un impegno straordinario», ammette Muliere, che anticipa l’intenzione di chiedere un incontro alla direzione e ai lavoratori dell’Ilva. Inoltre, nel consiglio comunale di domani seta, chiederà a maggioranza e opposizione una sorta di impegno per valutare insieme le priorità di lavoro. «Credo che il contributo dell’opposizione sia importante», sottolinea. E la giunta? La presentazione di ieri avrebbe dovuto essere il momento degli assessori, ma il ciclone Muliere h preso, pur senza cercarlo, il sopravvento.La composizione conferma le nostre anticipazioni di venerdì, con l’unica sorpresa della nomina del vice sindaco, che è Felicia Broda. Il sindaco ha tenuto per sé le deleghe di Polizia municipale, personale e organizzazione, attività economiche è commercio, promozione economica, turismo e mantiene la rappresentanza in seno all’Asl Al. Il vice Felicia Broda assume anche le cariche di assessore a lavori pubblici, viabilità, servizi cimiteriali, affari sociali, sanità, turismo sociale e pari opportunità. La continuità tra vecchia e nuova giunta è rappresentata anche da Simone Tedeschi, assessore a bilancio, finanze, servizi informatici, ge-stioni in economia, provveditorato, economato, patrimonio, partecipazione, rapporti con i cittadini, trasparenza comunicazione e progetti europei. All’esordio nel ruolo di assessore Cecilia Bergaglio, responsabile di cultura, pubblica istruzione e formazione professionale. Ha anche la responsabilità dei rapporti con la Fondazione Teatro Marenco, particolarmente importanti in questo periodo in cui partono i lavori di ristrutturazione del teatro. A Stefano Gabriele il sindaco Muliere ha affidato le deleghe a sport e promozione sportiva, politiche giovanili, volontariato e protezione civile. Enrico Gattorna è il nuovo assessore a urbanistica e gestione del territorio, trasporti, ambiente e piano energetico comunale. Nel corso della presentazione della giunta il sindaco di Novi ha chiesto a tutti gli assessori il massimo impegno per “recuperare un rapporto importante con la città per legare sempre di più l’istituzione locale con i cittadini”.Muliere ha insistito molto sulla trasparenza e annunciato che ogni anno intende presentare il bilancio della trasparenza. Nelle assemblee di Cit e Acos alle quali interviene oggi, il sindaco di Novi è intenzionato a chiedere di posticipare di 30 – 40 giorni il rinnovo dei consigli di amministrazione delle due società partecipate dal Comune di Novi.

Luciano Asborno

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest