Noviscienza conferenze e laboratori per studenti

Noviscienza conferenze e laboratori per studenti

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE.

Passato e futuro, legati insieme da una unico filo conduttore, quello di “Noviscienza”, il festival della scienza che prenderà il via domenica alle 17, ai parco Bettole di via Cassano con il concerto di Vittorio De Scalzi, leader dei New Trolls. Il festival vero e proprio inizierà il 19 settembre per proseguire fino al 23 e sarà il momento clou per festeggiare i 40 anni di Acos spa. «Non è un caso che per festeggiare i quaranta anni di attività -spiega Mauro D’Ascenzi, amministratore delegato della società -si sia deciso di organizzare “Noviscienza”. Siamo orgogliosi del nostro passato che ha portato in città buoni servizi, apprezzati dalla cittadinanza, dando anche lavoro». Aggiunge D’Ascenzi: «Però il passato ha senso se serve al futuro. Celebrare le nostre radici e gli uomini che hanno permesso tutto questo, è importante perché sono stati uomini innovativi che hanno saputo anticipare qualcosa grazie alla loro sensibilità e intelligenza». Non a caso, infatti, all’interno di “Noviscienze” sono stati organizzati diversi laboratori didattici rivolti agli studenti novesi che avranno luogo al centro fieristico “Dolci terre”. Accanto ai laboratori si terranno una serie di conferenze al museo dei Campionissimi. Quella inaugurale dal titolo “perché la scienza” vedrà la partecipazione di Manuela Arata e Telmo Pievani. Manuela Arata, presidente e fondatrice del Festival della Scienza, è Technology Transfer del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Telmo Pievani è professore associato di Filosofia della Sciènza presso l’Università di Milano Bicocca. Il giorno successivo, 20 settembre, si terrà il convegno dal titolo “L’economia globale, il capitalismo delle reti, i risvolti locali”. Se ne parlerà con Mauro D’Ascenzi. Venerdì 21 settembre, ancora al museo dei Campionissimi, alle 10, si discuterà di “Breve storia dell’Universo dal Big Bang a dopodomani”. L’argomento verrà affrontato da Leopoldo Benacchio, ordinario dell’Istituto Nazionale di Astrofisica. Sabato 22 settembre, il ritrovo è ancora al museo dei Campionissimi,-alle 10, per la conferenza “Matematica x2”. Si chiuderà il ciclo di conferenze, domenica 23 settembre, alle 17,30 con l’incontro su “Cosa resta da scoprire”. L’evento di chiusura di “Noviscienza” lancia uno sguardo verso il futuro con la conferenza dell’astrofisico Giovanni Bignami.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest