Nuove imprese: incentivi e tassa rifiuti ridotta

Nuove imprese: incentivi e tassa rifiuti ridotta

È stato approvato dal Consiglio comunale di Novi l’intervento anticrisi previsto a favore delle imprese. Sono stati votati all’unanimità due punti all’ ordine del giorno che rientrano tra le misure approntate dal Comune per contrastare le difficoltà economiche e favorire l’insediamento di imprese. La prima, presentata dall’assessore alle politiche finanziarie Germano Marubbi, riguarda la riduzione del 90% della tassa rifiuti (Tarsu) per il biennio 2010 -2011, che sarà applicata nei confronti di tutti coloro che desiderano iniziare una nuova attività d’impresa oppure di lavoro autonomo, sul territorio comunale nel corso di quest’anno. L’assessore al Commercio, Enzo Garassino, ha invece illustrato il provvedimento mirato al sostegno delle microimprese individuali (quindi rivolto a società di persone e di capitali) e delle nuove imprese che si sono costituite dal 1° gennaio 2009. Per queste figure il Comune stanzierà un fondo di 50 mila euro. II bando è attualmente in preparazione e sarà presto esposto all’albo pretorio e diffuso sul sito internet comunale. Stabilirà le modalità di erogazione del contributo, che comunque sarà riferito alle spese di avvio oppure di rinnovamento dell’impresa e non potrà essere superiore ai 2500 euro per ciascuna richiesta. «Abbiamo stabilito questo finanziamento dopo esserci confrontati con le varie associazioni di categoria -ha spiegato l’assessore Garassino. – Si tratta di un contributo, o per meglio dire un incentivo, che al momento non è elevato, ma serve per invogliare l’insediamento di nuove imprese sul nostro territorio. In futuro, però, le risorse finanziarie potranno essere incrementate. Tutto sarà programmato sempre in collaborazione con le diverse associazioni dei settori artigianato, commercio e agricoltura».
[G. FO. ]

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest