Per Novinfiore sbocciano rotatorie, parchi e aiuole

Per Novinfiore sbocciano rotatorie, parchi e aiuole

«Piano verde» al via. Entro fine mese sarà ultimato il programma di potature dei viali, iniziato alla fine dello scorso anno. Contemporaneamente potrà cominciare il piano del verde che, oltre alla manutenzione straordinaria dei parchi e dei giardini comunali, prevede l’affidamento ad aziende e cittadini delle aiuole e delle rotatorie spartitraffico. Parte dei lavori saranno eseguiti da aziende private per un costo di circa 80 mila euro, mentre il 60% degli interventi previsti saranno a cura dei 6 giardinieri comunali. «Cominceremo ad attuare i lavori nel centro storico, per dare alla città una immagine consona in occasione di Novinfiore che si svolgerà il 12 e il 13 di aprile, abbellendo rotatorie e aiuole, posizionando grandi vasi di fiori e altro ancora – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Enzo Garassino -. Il punto di forza saranno proprio le rotonde, parzialmente gestite sia dal Comune che da privati cittadini e negozianti che le hanno adottate. Anzi, nei nostri uffici continuano ad arrivare richieste in tal senso anche per la cura e la gestione delle vasche e delle fioriere. Questo non vale solo per il centro storico, ma anche per le zone periferiche come via Crispi e il quartiere G3. Attendiamo comunque con fiducia altre proposte». Per quanto concerne Novinfiore, che ritorna dopo molti anni con l’organizzazione del Comune e del consorzio turistico «Il cuore di Novi», il treno di fiori si svilupperà da via Mazzini e piazza della Repubblica fino a toccare tutte le strade del centro storico. Le installazioni riguarderanno le fioriture di stagione. Il piano verde proseguirà dopo metà aprile, seguendo un percorso d’interventi su tutte le aree verdi cittadine: parco Aurora, parco Nicholas Green, giardini di viale Saffi. «Gli interventi proseguiranno sino a settembre – prosegue Garassino – per interessare il verde predominante della città che è di circa 148 ettari, avvalendoci delle imprese private, come è avvenuto per il piano delle potature che stiamo terminando, ma soprattutto puntando sulle competenze dei nostri giardinieri. Il programma riguarda anche il ripristino dei giochi per i bambini danneggiati da atti teppistici ai giardini pubblici di viale Saffi – via Garibaldi e non solo. è in fase di ultimazione l’iter procedurale per sistemare l’area dei giardini Garibaldi, grazie al contribuito del Gruppo Acos, oltre a molte aree gioco sono allo studio con un apposito piano di manutenzione».

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest