Perché non usiamo il nostro giacimento di biometano

C’è un enorme giacimento di metano a Novi, come in tutte le altre città italiane: qui da noi si trova in periferia, alla discarica dei rifiuti solidi, e un convinto assertore dell’importanza dell’utilizza di questa energia alternativa a basso costo è l’ingegner Gian Paolo Ghelardi. Qualcosa aveva anticipato a maggio, in occasione del convegno sulle opportunità di valorizzazione energetica della frazione organica dei rifiuti organizzato nel ruolo di presidente del Rotary club di Novi, insieme ad Acos. Rispetto alle anticipa zioni fornite in quella circostanza ci sono stati  degli sviluppi importanti, primi fra tutti gli incentivi. Ad agosto sono state infatti pubblicate le procedure attuative che consentono di realizzare progetti e impianti per rifornire con biometano le auto alimentate a gas e, tràqualche mese, sarà possibile anche rifornire la rete nazionale di trasporto del gas e/o quella di distribuzione capillare delle multiutility locali. Ciò significa che i rifiuti, o almeno una parte di essi, diventeranno carburante per autotrazione? «In termini semplicistici si può usare questo concetto – spiega l’ingegner Ghelardi – Il biometano si produce attraverso la fermentazione  di sostanze organiche, che avviene in natura nelle discariche e in maniera controllata nei biodigestori. Finora in Italia è stato possibile usare il biogas solo nei motori a gas stazionali che, con la loro rotazione, producono energia elettrica. In realtà il bio-metano può essere immesso nella rete del gas nazionale e locale oppure compresso per l’utilizzo come carburante nelle auto e nei camion. Anche a Novi l’impianto esistente alimenta un motore a gas e produce elettricità». Si sente parlare di un distributore di biometano liquido a Novi: sogno o realtà? «Realtà, ma questo carburante del futuro per adesso viene importato, mentre il business dovrebbe consistere nella produzione locale, con i nostri rifiuti. Il momento è favorevole perché le energie alternative hanno effettuato il sorpasso sulle fonti fossili, e a livello mondiale in termini di nuova potenza installata ci sarà sempre meno spazio per le speculazioni e le rendite di posizione». Ingegnere: produrre biometano a livello locale è possibile? «perché no? Un’azienda pubblica del torinese sta sperimentando il primo impianto di produzione di biometano in Italia, al III World forum sul locai economie development che si terrà a Torino da domani a venerdì alcuni minibus saranno alimentati dal biometano proveniente da un impianto del Bielle-se, gestito da una grande multiutility delle Langhe, e altre aziende sono fortemente interessate a sviluppare dei progetti». Quanto ci vorrà per attivare un impianto per la produzione del biometano nella nostra provincia? «Poco. Si potrebbe, anzi si dovrebbe pensare a qualche progetto sul biometano dai rifiuti, utilizzando gli incentivi statali finalmente a disposizione, e l’iniziativa di qualche imprenditore innovativo che sta potenziando la presenza di stazioni di distribuzione a metano, addirittura a metano sotto forma liquida». Ingegnere, ci aiuti a spiegare ai lettori cos’è il metano liquido: «Il metano mantenuto liquido in serbatoi refrigerati occupa molto meno spazio del metano che conosciamo in forma gassosa e quindi può risolvere il grande problema dell’autotrasporto ‘pesantè di merci a lunga percorrenza, che necessita di una grande autonomia: insomma, dal diesel al metano riducendo in maniera significativa il costo del trasporto e l’inquinamento».Luciano Asborno

Tag:

Argomenti correlati

Noi siamo la Pernigotti

Novi Ligure, 30/11/2018   SABATO 1° Dicembre ci sarà la mobilitazione dei lavoratori dello...

Gestione Acqua: ingresso a Ovada, Cassano e Strevi

Link Articolo: http://www.alessandrianews.it/novi-ligure/gestione-acqua-ingresso-ovadacassano-strevi-154543.html Gestirà acquedotto, fognatura e depurazione delle acque. A Ovada prevista l’apertura di...

Parte oggi la Festa dell’Acqua dell’Acos

Link articolo: http://www.giornale7.it/parte-oggi-la-festadellacqua-dellacos/ Torna l’appuntamento della primavera la Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà,...

Un bivio per la Cavallerizza

Si potrebbe salvare sia l’edificio principale che il cosiddetto corpo nuovo ELIO DEFRANI, e.defrani@ilnovese.info...

Quote, altra bufera sull’Acos

Novi Ligure. Le dichiarazioni attribuite all’assessore al Bilancio, Germano Marubbi (non ricandidato), che ipotizzano...

«Stop agli sponsor fantasma»

ELIO DEFRANI – e.defrani@ilnovese.info L’Italia dei Valori vuole mettere la parola «fine» alle sponsorizzazioni...

Bergaglio ‘incoronata’

Novi Ligure. Come da consolidata consuetudine, anche quest’anno la pioggia ha disturbato la Festa...

Aquarium, c’è Reppetti

Novi Ligure. Paolo Reppetti, un pallavolista alla presidenza di Aquarium, la società della quale...

Acos punta sull’idroelettrico

D’Ascenzi: «Stiamo progettando come Gestione Acqua quattro centraline»Gino FortunatoIl Gruppo Acos punta tutto sul...

La lettera

Da qualche tempo “il novese” non brilla certo per la correttezza del proprio comportamento,...

Bollicine, prima fontana

È stata posizionata, nei giorni scorsi, davanti al Museo dei Campionissimi la prima delle...

Acri, e ora che fara’?

Nei giorni scorsi si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Gestione Acqua Camillo...

Rifiuti, pioggia di multe

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. L’immondizia non piace a nessuno, nonostante ciò se ne producono...

Acos, non vendere

Dopo la vittoria dei sì ai referendum della settimana scorsa, la sinistra novese sale...

Comune, tempo di partenze

Il risultato dei referendum di domenica e lunedì “potrebbero portare a un risultato paradossale:...

I pipistrelli? Inutili

Nel consiglio comunale della settimana scorsa, dopo la discussione sul bilancio sono state prese...

La beffa del fotovoltaico

Marzia Persi. A chiusura della discussione del conto consuntivo in consiglio comunale, tenutosi la...

Pd sottopressione

Ore febbrili all’inizio di questa settimana tra i leader del Partito Democratico novese: lunedì...

Sceriffo, quanto lavoro

Novi ligure. Già fenomeno preoccu­pante negli anni precedenti, l’abbandono dei rifiuti sul ci­glio delle...

Novi Ascolta l’Africa

Novi Ligure. La manifestazione Ascolta l’Africa, in programma domani dalle 16 alle 24 in...

Comune incapace di incassare

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. Le casse comunali languono, anche perché la politica economico-fmanziaria generale...

Isole ecologiche fuorilegge

Amministratori locali in confusione sui rifiuti. La più recente normativa., un decreto ministeriale di...

Rifiuti raccolta potenziata

NOVI LIGURE. Verrà potenziata, dalla prossima settimana, la raccolta differenziata dei rifiuti. E infatti,...

L’Acos e il futuro

NOVI LIGURE- Quan­to costa non crescere: alle aziende che forniscono ser­vizi pubblici, ai comuni...

La discarica raddoppia

NOVI LIGURE. Torna alla ri­balta della cronaca la necessità ur­gente di ampliare la discarica...

Rifiuti, Novi è al 40%

La raccolta differenziata a Novi raggiunge il 40,38%. Per alcuni aspetti, il dato fornito...

Disagi col numero verde

NOVI LIGURE. Ha riaperto lo scorso mercoledì il punto informativo allestito da Acos Ambiente...

Rifiuti, ora si cambia

NOVI LIGURE – È partita dal quartiere Lodolino la nuova organizzazione della raccolta rifiuti...

Nasce l’Ato dei rifiuti

ALESSANDRIA Si è insediata, dopo la firma della Convenzione istitutiva, la Conferenza dell’Associazione di...

Raccolta rifiuti

Chi sarà il socio di «Acos Ambiente»? il servizio della raccolta dei rifiuti oggi...

Decreto del Governo

Un grado ed un’ora di riscaldamento In meno negli edifici pubblici e negli alloggi...

Notizie da Federutility

FEDERUTILITY Luce e gas, le aziende non investono di Giovanni Galli Meno investimenti per...
Alto