Porta a porta dell'ACOS per proporre la fornitura di energia elettrica

Porta a porta dell’ACOS per proporre la fornitura di energia elettrica

NOVI LIGURE. Le famiglie novesi sono interessate, già da al­cuni giorni, da una proposta di contratto per l’energia elettrica particolarmente vantaggiosa. Una offerta che prevede 40 giorni di energia elettrica all’anno gratuita, il rimborso del deposito cauzionale, nessuna spesa per il passaggio al mercato libero senza nessun intervento tecnico e la garanzia di regolarità e qualità del servizio. Tale propo­sta viene formulata da persone incaricate di Acos Energia in partnership con Iride Mercato che si presentano presso le abita­zioni della clientela Acos per illu­strare nel dettaglio la proposta di contratto di fornitura di “energia elettrica”. Ma il “porta a porta” ha suscitato qualche perplessità e preoccupazione fra la popola­zione. Alcun! cittadini contattati, infatti, hanno chiamato allarmati il numero verde dell’ Urp (ufficio relazioni con il pubblico) del Co­mune e anche gli uffici Acos di corso Italia per chiedere spiega­zioni. «E’ vero – dice Mauro D’Ascenzi, amministratore delegato di Acos spa – abbiamo ricevuto diverse telefonate di persone che chie­devano ragguagli in merito ma ri­tengo che l’unico modo per poter far conoscere il nostro nuovo ser­vizio alla clientele sia quello del “porta a porta” consapevoli, co­munque, che questo metodo avrebbe creato qualche pro­blema alla cittadinanza». Infatti è accaduto nei mesi passati, pur­troppo, che più di un anziano ve­nisse truffato proprio da finti ad­detti Acos che entravano in casa con la scusa di controllare l’allac­ciamento del gas oppure il paga­mento delle bollette. Per preve­nire questo tipo di truffe è stata anche promossa recentemente una campagna di sensibilizza-zione da parte dell’amministra­zione comunale e dalla Polizia Municipale e la parola d’ordine è: «Non aprire la porta a scono­sciuti». « II nostro personale – continua D’Ascenzi- è stato preparato a questo tipo di incarico. Non viene fatta nessuna pressione sulle per­sone contattate e chi ha dubbi è invitato dagli incaricati stessi, muniti sempre di tesserino di ri­conoscimento, a chiamare i no­stri uffici per ottenere tutti i rag­guagli del caso» In questa prima fase promozio­nale l’iniziativa è limitata alla città di Novi e, in un secondo tempo, potrà essere estesa anche ad altri Comuni serviti da Acos Energia che aumenta così la sua gamma dei prodotti proposti con il vantaggio di un rapporto più diretto data la presenza sul terri­torio dei suoi sportelli e della sua struttura tecnico-organizzativa. MARZIA PERSI

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest