Problema rifiuti verso un unico ato

Problema rifiuti verso un unico ato

NOVI LIGURE. In questi giorni la Regione sta lavorando attivamente con le Province di Alessandria, Asti, Biella, Novara, Verbania e Vercelli per definire la costituzione di un unico Ato per la gestione del ciclo rifiuti nel territorio dette sei Province. Secondo l’asses-sore regionale all’Ambiente Ni­cola de Ruggiero «la costitu­zione di una unica entità di ge­stione e programmazione per­mette di organizzare l’intero ciclo del rifiuti in modo più che soddisfacente, partendo dal presupposto che i rifiuti non sono soltanto più attribuibili a una sola Provincia, ma a un si­stema più ampio e in grado di lavorare in sinergia»». Dell’im­portanza della creazione di un Ato per la gestione dei rifiuti è anche convinto Oreste Soro, presidente del Consorzio servi­zio rifiuti del basso Piemonte. «L’Ato – dice – concen­trerà su di sé le potenzialità di tutto il territorio. Oggi è neces­sario gestire il rifiuto in modo integrato. Ecco quindi la neces­sità di lavorare insieme per un corretto conferimento e smal­timento. » Difficile ora dare del tempi di attuazione di questo nuovo organismo che raggruppa sei Province e anche capire se si occuperà attiva­mente della gestione. «Siamo ancora – sottolinea Soro – alle fasi preliminari»». m. per.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest