Raccolta rifiuti, è polemica sui cassonetti “fantasma”

NOVI LIGURE. Ancora polemiche sulla gestione della raccolta rifiuti in città. A essere sul piede di guerra oggi sono gli abitanti di strada Gavi. In questa zona di campagna, da sempre, i novesi pagano un terzo della Tarsu dal momento che non hanno mai usufruito del servizio. La spazzatura, infatti, è sempre stata smaltita utilizzando i cassonetti posti all’ingresso della città, in salita Bricchetta. Da un paio di giorni, però, la situazione è ulteriormente peggiorata: i cassonetti sono stati rimossi e ora i residenti di strada Gavi non sanno dove portare i sacchetti della rumenta. O meglio, qualcuno ieri, ha “parcheggiato” un po’ di sacchetti di plastica sempre al solito posto, all’ingresso di Villa Minetta, nella speranza che qualche addetto di Acos Ambiente passi a ritirarli. «Da un giorno all’altro – dicono gli abitanti – sono spariti i bidoni, nessuno ha pensato di avvisare noi residenti, magari lasciando volantini lungo la via che spiegassero la nuova situazione. Ora noi cosa dobbiamo fare? Non possiamo di certo tenere l’immondizia in casa». Secondo il presidente, Gianni Coscia, e il direttore generale di Acos Ambiente, Fabrizio Dall’Olio, in questa zona della città saranno posizionati dei contenitori lungo la strada, nei punti di maggior passaggio. «Qualche cassonetto di colore verde c’è già – dicono i responsabili della società che gestisce il servizio dal luglio dello scorso anno – e poi ne sono stati piazzati anche all’inizio di strada Monterotondo». Qualche cassonetto verde, è vero, c’è, ma non è sufficiente per rispondere alle necessità della popolazione di strada Gavi. «Siamo costretti- continuano i residenti nella zona – a ‘cercare all’interno di Novi il posto dove buttare non solo l’organico e l’indifferenziato ma anche plastica, vetro e carta. Il servizio non è efficiente, visto che siamo noi abitanti a doverci accollare anche il problema di dove conferire i rifiuti. E tutto questo è assurdo». Anche in città, comunque, le cose non vanno meglio. Nel centro storico le lamentele continuano e si vedono ancora accumulati sacchetti di immondizia dove fino a due settimane fa c’erano i cassonetti, ovvero in piazza XXVII Aprile e in piazza Matteotti. Acos Ambiente confida nel fatto che presto l’amministrazione comunale allestirà, in zona Cipian, un’isola ecologica dove sarà possibile conferire rifiuti ingombranti senza vincoli di orario. L'”isola” sarà presidiata da personale addetto. La situazione resta però tale che, nonostante l’ottimismo espresso dal presidente Gianni Coscia nei giorni scorsi in un’ intervista apparsa sul Secolo XLX, i problemi riguardo al servizio raccolta rifiuti continuino a essere presenti e non siano affatto di poco conto. Così è facile trovare disseminate qui e là in città e nel circondario vere e proprie discariche a ciclo aperto dove fanno bella mostra di sé frigoriferi, pensili da cucina, e altri oggetti ingombranti. In questo caso, però, forse a essere carente non è tanto il servizio, quanto il senso civico dei cittadini dal momento che basterebbe una semplice telefonata al numero verde di Acos Ambiente, per segnalare che si ha necessità di fare piazza pulita di rifiuti ingombranti. In quel caso, Acos invierà, gratuitamente, propri addetti nell’orario concordato con l’utente a ritirare l’elettrodomestico da “rottamare”.
MARZIA PERSI

Tag:

Argomenti correlati

Noi siamo la Pernigotti

Novi Ligure, 30/11/2018   SABATO 1° Dicembre ci sarà la mobilitazione dei lavoratori dello...

Gestione Acqua: ingresso a Ovada, Cassano e Strevi

Link Articolo: http://www.alessandrianews.it/novi-ligure/gestione-acqua-ingresso-ovadacassano-strevi-154543.html Gestirà acquedotto, fognatura e depurazione delle acque. A Ovada prevista l’apertura di...

Parte oggi la Festa dell’Acqua dell’Acos

Link articolo: http://www.giornale7.it/parte-oggi-la-festadellacqua-dellacos/ Torna l’appuntamento della primavera la Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà,...

Un bivio per la Cavallerizza

Si potrebbe salvare sia l’edificio principale che il cosiddetto corpo nuovo ELIO DEFRANI, e.defrani@ilnovese.info...

Quote, altra bufera sull’Acos

Novi Ligure. Le dichiarazioni attribuite all’assessore al Bilancio, Germano Marubbi (non ricandidato), che ipotizzano...

«Stop agli sponsor fantasma»

ELIO DEFRANI – e.defrani@ilnovese.info L’Italia dei Valori vuole mettere la parola «fine» alle sponsorizzazioni...

Bergaglio ‘incoronata’

Novi Ligure. Come da consolidata consuetudine, anche quest’anno la pioggia ha disturbato la Festa...

Aquarium, c’è Reppetti

Novi Ligure. Paolo Reppetti, un pallavolista alla presidenza di Aquarium, la società della quale...

Acos punta sull’idroelettrico

D’Ascenzi: «Stiamo progettando come Gestione Acqua quattro centraline»Gino FortunatoIl Gruppo Acos punta tutto sul...

La lettera

Da qualche tempo “il novese” non brilla certo per la correttezza del proprio comportamento,...

Bollicine, prima fontana

È stata posizionata, nei giorni scorsi, davanti al Museo dei Campionissimi la prima delle...

Acri, e ora che fara’?

Nei giorni scorsi si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Gestione Acqua Camillo...

Rifiuti, pioggia di multe

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. L’immondizia non piace a nessuno, nonostante ciò se ne producono...

Acos, non vendere

Dopo la vittoria dei sì ai referendum della settimana scorsa, la sinistra novese sale...

Comune, tempo di partenze

Il risultato dei referendum di domenica e lunedì “potrebbero portare a un risultato paradossale:...

I pipistrelli? Inutili

Nel consiglio comunale della settimana scorsa, dopo la discussione sul bilancio sono state prese...

La beffa del fotovoltaico

Marzia Persi. A chiusura della discussione del conto consuntivo in consiglio comunale, tenutosi la...

Pd sottopressione

Ore febbrili all’inizio di questa settimana tra i leader del Partito Democratico novese: lunedì...

Sceriffo, quanto lavoro

Novi ligure. Già fenomeno preoccu­pante negli anni precedenti, l’abbandono dei rifiuti sul ci­glio delle...

Novi Ascolta l’Africa

Novi Ligure. La manifestazione Ascolta l’Africa, in programma domani dalle 16 alle 24 in...

Comune incapace di incassare

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. Le casse comunali languono, anche perché la politica economico-fmanziaria generale...

Isole ecologiche fuorilegge

Amministratori locali in confusione sui rifiuti. La più recente normativa., un decreto ministeriale di...

Rifiuti raccolta potenziata

NOVI LIGURE. Verrà potenziata, dalla prossima settimana, la raccolta differenziata dei rifiuti. E infatti,...

L’Acos e il futuro

NOVI LIGURE- Quan­to costa non crescere: alle aziende che forniscono ser­vizi pubblici, ai comuni...

La discarica raddoppia

NOVI LIGURE. Torna alla ri­balta della cronaca la necessità ur­gente di ampliare la discarica...

Rifiuti, Novi è al 40%

La raccolta differenziata a Novi raggiunge il 40,38%. Per alcuni aspetti, il dato fornito...

Disagi col numero verde

NOVI LIGURE. Ha riaperto lo scorso mercoledì il punto informativo allestito da Acos Ambiente...

Rifiuti, ora si cambia

NOVI LIGURE – È partita dal quartiere Lodolino la nuova organizzazione della raccolta rifiuti...

Nasce l’Ato dei rifiuti

ALESSANDRIA Si è insediata, dopo la firma della Convenzione istitutiva, la Conferenza dell’Associazione di...

Raccolta rifiuti

Chi sarà il socio di «Acos Ambiente»? il servizio della raccolta dei rifiuti oggi...

Decreto del Governo

Un grado ed un’ora di riscaldamento In meno negli edifici pubblici e negli alloggi...

Notizie da Federutility

FEDERUTILITY Luce e gas, le aziende non investono di Giovanni Galli Meno investimenti per...
Alto