Sceriffo, quanto lavoro

Novi ligure. Già fenomeno preoccu­pante negli anni precedenti, l’abbandono dei rifiuti sul ci­glio delle strade di Novi ha registrato una recrudescenza negli ultimi mesi del 2009 e nei, primi giorni del nuovo anno, tanto da alimentare due filosofie di pensiero: quella di chi è convinto che chi deve sbarazzarsi di rifiuti ingombrati, di quelli che non si possono gettare bei casso­netti, voglia farlo prima dell’assunzione dello sceriffo dei rifiuti che sarebbe depu­tato a questi controlli, ma in realtà a Novi lo è già avendo un contratto di collaborazio­ne. L’altra ipotesi è quella di un gesto di sfida che vuole lanciare un messaggio per far capire che, nonostante tutti i controlli, un momento per liberarsi dei rifiuti lo si trova sempre. La verità, però, potrebbe essere una terza ipotesi, cioè il malcostume, l’abitudine a fare ciò che è comodo senza impastoiarsi nei meandri della burocrazia che, suo malgrado, è costretto a percorrere chi vuole smaltire re­golarmente i rifiuti. Le regole da seguire sono farraginose, non lo si può ne­gare, ma questo non giusti­fica lo scempio che quasi quotidianamente siamo co­stretti a vedere. Mercoledì scorso abbiamo pubblicato la fotografia di come è stato conciato piazzale Leoni di, Liguria e nello stesso giorno in via dell’Imperatore, la strada di periferia che parte da Serravalle, attraversa il territorio di Novi e finisce a Pozzolo Formigaro si è pre­sentato il desolante spetta­colo che vedete nella foto a corredo di questo articolo. Vecchi materassi, televi­sori, elettrodomestici, com­puter, mobili rotti sono gli oggetti più abbandonati im-punemente che rendono le strade di Novi discariche a cielo aperto. Se nessuno in­terviene, chi abbandona i ri­fiuti si convince di essere più furbo di tutti e continuerà a praticare il suo maleducato vezzo. I controlli servono più in queste situazioni che andare a vedere la vecchina che ma­gari non differenzia la plasti­ca dagli altri rifiuti solo per­ché il cassonetto della diffe­renziata è più lontano e lei ha paura di scivolare. Di certo se, come tutto fa propendere, lo sceriffo dei ri­fiuti verrà assunto da Acos ambiente, il lavoro non gli mancherà. LA.

Tag:

Argomenti correlati

Noi siamo la Pernigotti

Novi Ligure, 30/11/2018   SABATO 1° Dicembre ci sarà la mobilitazione dei lavoratori dello...

Gestione Acqua: ingresso a Ovada, Cassano e Strevi

Link Articolo: http://www.alessandrianews.it/novi-ligure/gestione-acqua-ingresso-ovadacassano-strevi-154543.html Gestirà acquedotto, fognatura e depurazione delle acque. A Ovada prevista l’apertura di...

Parte oggi la Festa dell’Acqua dell’Acos

Link articolo: http://www.giornale7.it/parte-oggi-la-festadellacqua-dellacos/ Torna l’appuntamento della primavera la Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà,...

Un bivio per la Cavallerizza

Si potrebbe salvare sia l’edificio principale che il cosiddetto corpo nuovo ELIO DEFRANI, e.defrani@ilnovese.info...

Quote, altra bufera sull’Acos

Novi Ligure. Le dichiarazioni attribuite all’assessore al Bilancio, Germano Marubbi (non ricandidato), che ipotizzano...

«Stop agli sponsor fantasma»

ELIO DEFRANI – e.defrani@ilnovese.info L’Italia dei Valori vuole mettere la parola «fine» alle sponsorizzazioni...

Bergaglio ‘incoronata’

Novi Ligure. Come da consolidata consuetudine, anche quest’anno la pioggia ha disturbato la Festa...

Aquarium, c’è Reppetti

Novi Ligure. Paolo Reppetti, un pallavolista alla presidenza di Aquarium, la società della quale...

Acos punta sull’idroelettrico

D’Ascenzi: «Stiamo progettando come Gestione Acqua quattro centraline»Gino FortunatoIl Gruppo Acos punta tutto sul...

La lettera

Da qualche tempo “il novese” non brilla certo per la correttezza del proprio comportamento,...

Bollicine, prima fontana

È stata posizionata, nei giorni scorsi, davanti al Museo dei Campionissimi la prima delle...

Acri, e ora che fara’?

Nei giorni scorsi si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Gestione Acqua Camillo...

Rifiuti, pioggia di multe

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. L’immondizia non piace a nessuno, nonostante ciò se ne producono...

Acos, non vendere

Dopo la vittoria dei sì ai referendum della settimana scorsa, la sinistra novese sale...

Comune, tempo di partenze

Il risultato dei referendum di domenica e lunedì “potrebbero portare a un risultato paradossale:...

I pipistrelli? Inutili

Nel consiglio comunale della settimana scorsa, dopo la discussione sul bilancio sono state prese...

La beffa del fotovoltaico

Marzia Persi. A chiusura della discussione del conto consuntivo in consiglio comunale, tenutosi la...

Pd sottopressione

Ore febbrili all’inizio di questa settimana tra i leader del Partito Democratico novese: lunedì...

Novi Ascolta l’Africa

Novi Ligure. La manifestazione Ascolta l’Africa, in programma domani dalle 16 alle 24 in...

Comune incapace di incassare

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. Le casse comunali languono, anche perché la politica economico-fmanziaria generale...

Isole ecologiche fuorilegge

Amministratori locali in confusione sui rifiuti. La più recente normativa., un decreto ministeriale di...

Rifiuti raccolta potenziata

NOVI LIGURE. Verrà potenziata, dalla prossima settimana, la raccolta differenziata dei rifiuti. E infatti,...

L’Acos e il futuro

NOVI LIGURE- Quan­to costa non crescere: alle aziende che forniscono ser­vizi pubblici, ai comuni...

La discarica raddoppia

NOVI LIGURE. Torna alla ri­balta della cronaca la necessità ur­gente di ampliare la discarica...

Rifiuti, Novi è al 40%

La raccolta differenziata a Novi raggiunge il 40,38%. Per alcuni aspetti, il dato fornito...

Disagi col numero verde

NOVI LIGURE. Ha riaperto lo scorso mercoledì il punto informativo allestito da Acos Ambiente...

Rifiuti, ora si cambia

NOVI LIGURE – È partita dal quartiere Lodolino la nuova organizzazione della raccolta rifiuti...

Nasce l’Ato dei rifiuti

ALESSANDRIA Si è insediata, dopo la firma della Convenzione istitutiva, la Conferenza dell’Associazione di...

Raccolta rifiuti

Chi sarà il socio di «Acos Ambiente»? il servizio della raccolta dei rifiuti oggi...

Decreto del Governo

Un grado ed un’ora di riscaldamento In meno negli edifici pubblici e negli alloggi...

Notizie da Federutility

FEDERUTILITY Luce e gas, le aziende non investono di Giovanni Galli Meno investimenti per...
Alto