Tassa rifiuti in contropiede

LA POLEMICA di marzia persi
Non è passato di certo inosservato l’arrivo, la settimana scorsa, di una lettera di Equitalia contenente la bolletta della Tarsu (tassa rifiuti solidi urbani) per il 2011. I novesi non hanno “ben digerito” l’anticipo, soprattutto in un momento come quello attuale in cui gli aumenti sono una costante quotidiana e le spese per le famiglie sono sem-pre maggiori. In anticipo di diversi mesi rispetto agli anni scorsi il Comune chiede ai cittadini di pagare la tassa sull’immondizia. Solitamente, infatti, la lettera arrivava in estate e il pagamento avveniva se dilazionato a partire dall’autunno (solitamente novembre la prima rata) e si chiudeva comunque a marzo (ultima rata oppure in una unica soluzione). Oggi, invece, il dovuto si deve a Palazzo Pallavicini entro il 30 novembre 2011; chi, invece, continuerà a pagare a rate dovrà iniziare già dal 30 aprile prossimo con il primo bollettino al quale seguiranno quelli di giugno, settembre e novembre. Ma perché un così forte anticipo? «Diciamo che si tratta – dice l’assessore al bilancio Germano Marubbi – di una scelta di natura tecnica che serve a riallineare gli incassi agli effettivi pagamenti del Comune per il servizio. Forse l’anticipo è stato fin troppo eccessivo ma è stato favorito dalla decisione di non aumentare la tassa». Infatti quest’anno l’amministrazione comunale non ha aumentato nessuna aliquota comunale. L’aumento si è avuto l’anno passato di circa il 20 per cento. Aggiunge Marubbi: «In ogni caso eventuali situazioni particolari potranno essere gestiste con diverse dilazioni e le cartelle esattoriali per il recupero coattivo non verranno emesse sino alla scadenza dell’ultima rata». L’assessore poi evidenzia che «negli anni scorsi più volte il Comune era stato criticato per aver mandato le bollette Tarsu in autunno e qualcuno aveva anche sostenuto che questa scelta fosse stata determinata dal desiderio di non “infastidire” i contribuenti prima delle lezioni e che si tengono in primavera e ormai quasi ogni anno». Dell’anticipo dell’arrivo della Tarsu non è stato fatto cenno nel corso del consiglio comunale tenutosi qualche giorno fa per l’approvazione del bilancio di previsione. Il motivo per il quale l’assessore competente non ha fatto menzione durante l’assemblea è perché la decisione è stata presa diret-tamente dagli uffici da tempo lavorano per riallineare i tempi di incasso delle entrate a quelli di pagamento delle spese. Un altro obiettivo è quello di far si che i pagamenti avvengano tutti entro l’anno solare. Ma vediamo il costo a metro quadro della tassa rifiuti per le singole categorie. Le abitazioni private comprese le autorimesse pagheranno 2,14 euro a metro quadrato mentre gli studi professionali, tecnici, sanitari, del settore di credito, di quello assicurativo, delle agenzie commerciali in genere 6,77 euro. I locali di pubblico intrattenimento come teatri, sale da ballo e cinematografi dovranno sborsare 4,72 euro a metro quadro mentre gli artigiani per i loro laboratori verse-ranno 2,12 euro. I magazzini, i depositi, le attività commerciali all’ingrosso, le case di riposo e gli alberghi pagheranno 2,75 euro mentre gli esercizi commerciali dovranno sborsare ben 10,52 euro a metro quadrato. Le caserme, i poliambulatori, le stazioni au-to/ferrotranvie dovranno all’ente 2,42 ,euro mentre le scuole di ogni ordine e grado 1,11 euro. Le sedi di partito così come gli enti di assistenza di beneficenza, le associazioni sindacali, sportive pagheranno 1,56 euro. Le case sparse situate fuori dall’area in cui viene effettuato il servizio di raccolta da parte di Acos Ambiente pagheranno solo una quota parte pari a 2,14 euro a metro quadrato. m.persi@ilnovese.info

Tag:

Argomenti correlati

Noi siamo la Pernigotti

Novi Ligure, 30/11/2018   SABATO 1° Dicembre ci sarà la mobilitazione dei lavoratori dello...

Gestione Acqua: ingresso a Ovada, Cassano e Strevi

Link Articolo: http://www.alessandrianews.it/novi-ligure/gestione-acqua-ingresso-ovadacassano-strevi-154543.html Gestirà acquedotto, fognatura e depurazione delle acque. A Ovada prevista l’apertura di...

Parte oggi la Festa dell’Acqua dell’Acos

Link articolo: http://www.giornale7.it/parte-oggi-la-festadellacqua-dellacos/ Torna l’appuntamento della primavera la Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà,...

Un bivio per la Cavallerizza

Si potrebbe salvare sia l’edificio principale che il cosiddetto corpo nuovo ELIO DEFRANI, e.defrani@ilnovese.info...

Quote, altra bufera sull’Acos

Novi Ligure. Le dichiarazioni attribuite all’assessore al Bilancio, Germano Marubbi (non ricandidato), che ipotizzano...

«Stop agli sponsor fantasma»

ELIO DEFRANI – e.defrani@ilnovese.info L’Italia dei Valori vuole mettere la parola «fine» alle sponsorizzazioni...

Bergaglio ‘incoronata’

Novi Ligure. Come da consolidata consuetudine, anche quest’anno la pioggia ha disturbato la Festa...

Aquarium, c’è Reppetti

Novi Ligure. Paolo Reppetti, un pallavolista alla presidenza di Aquarium, la società della quale...

Acos punta sull’idroelettrico

D’Ascenzi: «Stiamo progettando come Gestione Acqua quattro centraline»Gino FortunatoIl Gruppo Acos punta tutto sul...

La lettera

Da qualche tempo “il novese” non brilla certo per la correttezza del proprio comportamento,...

Bollicine, prima fontana

È stata posizionata, nei giorni scorsi, davanti al Museo dei Campionissimi la prima delle...

Acri, e ora che fara’?

Nei giorni scorsi si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Gestione Acqua Camillo...

Rifiuti, pioggia di multe

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. L’immondizia non piace a nessuno, nonostante ciò se ne producono...

Acos, non vendere

Dopo la vittoria dei sì ai referendum della settimana scorsa, la sinistra novese sale...

Comune, tempo di partenze

Il risultato dei referendum di domenica e lunedì “potrebbero portare a un risultato paradossale:...

I pipistrelli? Inutili

Nel consiglio comunale della settimana scorsa, dopo la discussione sul bilancio sono state prese...

La beffa del fotovoltaico

Marzia Persi. A chiusura della discussione del conto consuntivo in consiglio comunale, tenutosi la...

Pd sottopressione

Ore febbrili all’inizio di questa settimana tra i leader del Partito Democratico novese: lunedì...

Sceriffo, quanto lavoro

Novi ligure. Già fenomeno preoccu­pante negli anni precedenti, l’abbandono dei rifiuti sul ci­glio delle...

Novi Ascolta l’Africa

Novi Ligure. La manifestazione Ascolta l’Africa, in programma domani dalle 16 alle 24 in...

Comune incapace di incassare

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. Le casse comunali languono, anche perché la politica economico-fmanziaria generale...

Isole ecologiche fuorilegge

Amministratori locali in confusione sui rifiuti. La più recente normativa., un decreto ministeriale di...

Rifiuti raccolta potenziata

NOVI LIGURE. Verrà potenziata, dalla prossima settimana, la raccolta differenziata dei rifiuti. E infatti,...

L’Acos e il futuro

NOVI LIGURE- Quan­to costa non crescere: alle aziende che forniscono ser­vizi pubblici, ai comuni...

La discarica raddoppia

NOVI LIGURE. Torna alla ri­balta della cronaca la necessità ur­gente di ampliare la discarica...

Rifiuti, Novi è al 40%

La raccolta differenziata a Novi raggiunge il 40,38%. Per alcuni aspetti, il dato fornito...

Disagi col numero verde

NOVI LIGURE. Ha riaperto lo scorso mercoledì il punto informativo allestito da Acos Ambiente...

Rifiuti, ora si cambia

NOVI LIGURE – È partita dal quartiere Lodolino la nuova organizzazione della raccolta rifiuti...

Nasce l’Ato dei rifiuti

ALESSANDRIA Si è insediata, dopo la firma della Convenzione istitutiva, la Conferenza dell’Associazione di...

Raccolta rifiuti

Chi sarà il socio di «Acos Ambiente»? il servizio della raccolta dei rifiuti oggi...

Decreto del Governo

Un grado ed un’ora di riscaldamento In meno negli edifici pubblici e negli alloggi...

Notizie da Federutility

FEDERUTILITY Luce e gas, le aziende non investono di Giovanni Galli Meno investimenti per...
Alto