Termovalorizzatore Asti e Alessandria hanno l’accordo

NOVI LIGURE. A fine novem­bre, cambio della guardia al Csr, il Consorzio servizio rifiuti. Dopo oltre un decennio, lascerà la presidenza Oreste Soro. Gli subentrerà Guido Trespioli, assessore all’Urbanistica nella passata legislatura e oggi capo­gruppo del Pd in consiglio comunale. Sul tavolo della presidenza, Tre­spioli si troverà ad affrontare la que­stione legata al termovalorizzatore, già affrontata dalla Provincia nello scorso quinquennio. «Oggi il problema termovalorizza­tore si ripresenta – dice Oreste Soro, presidente uscente del Csr – È già stato siglato un protocollo d’intesa tra le Province di Alessandria e Asti per la costruzione di un impianto di termo­valorizzazione. E gli artigiani si sono resi disponibili a localizzare nel loro territorio la struttura». Dunque? «Ora si tratta di mettere in campo le necessarie sinergie – spiega Soro -Con i Consorzi e i Comuni delle due Province al lavoro per arrivare a un progetto condiviso». La giunta della Provincia di Alessandria ha già approvato un proto­collo d’intesa che verrà sottoscritto dagli artigiani. Il documento rappre­senterà la volontà politica di dar se­guito, in tempi brevi, a un pro­gramma. «Il tutto – prosegue Soro -verrà gestito dalle due Province attra­verso un comitato che vedrà presenti i tecnici dei consorzi artigiani e ales­sandrini». L’assemblea, dei Comuni consor­ziati al Csr ha colto favorevolmente il progetto. «Occorre guardare al futuro – insiste Soro – Non tanto per ragioni di emergenza, ricordiamo che la no­stra discarica potrà ancora funzio­nare per diversi anni. Ma perché sot­terrare i rifiuti non è più una strada perseguibile. I rifiuti sono una fonte alternativa per produrre energia elet­trica. La frazione secca, residuo della differenziata, è un materiale che si presta alla trasformazione grazie alla nuove tecnologie e può produrre energia e calore», Sulla questione, Csr ed Srt (la so­cietà che gestisce la discarica novese) hanno già fatto una scelta innovativa con la realizzazione di un biodigestore per il trattamento anaerobico della frazione organica dei rifiuti urbani. Il biodigestore anaerobico che sarà realizzato nella discarica di strada Bosco Marengo, dovrà essere plugflow, a flusso orizzontale. Con pro­cesso a secco. Ovvero? Spiega Andrea Firpo, ingegnere, direttore Srt: «Si­gnifica che siamo in presenza di una percentuale bassa di acqua». Quindi, il materiale trasformato sarà per la maggior parte frazione organica. E per un 40% materiale ligneo-cellulosico: la frazione verde, quella deri­vante dalla pulitura dei giardini e dalla potatura degli alberi. Il prodotto entra nel digestore e tramite un pro­cesso naturale legato ai batteri di­venta biogas, con un’alta percentuale di metano. Gas che viene utilizzato per produrre energia elettrica e digestato. Mediante compostaggio anae­robico viene trasformato in compost di qualità per uso agronomico. Entro fine anno si avrà il progetto. E nel 2010 verrà realizzata la strut­tura. Che dovrebbe essere funzio­nante nella prima metà del 2011.

MARZIA PERSI

Tag:

Argomenti correlati

Noi siamo la Pernigotti

Novi Ligure, 30/11/2018   SABATO 1° Dicembre ci sarà la mobilitazione dei lavoratori dello...

Gestione Acqua: ingresso a Ovada, Cassano e Strevi

Link Articolo: http://www.alessandrianews.it/novi-ligure/gestione-acqua-ingresso-ovadacassano-strevi-154543.html Gestirà acquedotto, fognatura e depurazione delle acque. A Ovada prevista l’apertura di...

Parte oggi la Festa dell’Acqua dell’Acos

Link articolo: http://www.giornale7.it/parte-oggi-la-festadellacqua-dellacos/ Torna l’appuntamento della primavera la Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà,...

Un bivio per la Cavallerizza

Si potrebbe salvare sia l’edificio principale che il cosiddetto corpo nuovo ELIO DEFRANI, e.defrani@ilnovese.info...

Quote, altra bufera sull’Acos

Novi Ligure. Le dichiarazioni attribuite all’assessore al Bilancio, Germano Marubbi (non ricandidato), che ipotizzano...

«Stop agli sponsor fantasma»

ELIO DEFRANI – e.defrani@ilnovese.info L’Italia dei Valori vuole mettere la parola «fine» alle sponsorizzazioni...

Bergaglio ‘incoronata’

Novi Ligure. Come da consolidata consuetudine, anche quest’anno la pioggia ha disturbato la Festa...

Aquarium, c’è Reppetti

Novi Ligure. Paolo Reppetti, un pallavolista alla presidenza di Aquarium, la società della quale...

Acos punta sull’idroelettrico

D’Ascenzi: «Stiamo progettando come Gestione Acqua quattro centraline»Gino FortunatoIl Gruppo Acos punta tutto sul...

La lettera

Da qualche tempo “il novese” non brilla certo per la correttezza del proprio comportamento,...

Bollicine, prima fontana

È stata posizionata, nei giorni scorsi, davanti al Museo dei Campionissimi la prima delle...

Acri, e ora che fara’?

Nei giorni scorsi si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Gestione Acqua Camillo...

Rifiuti, pioggia di multe

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. L’immondizia non piace a nessuno, nonostante ciò se ne producono...

Acos, non vendere

Dopo la vittoria dei sì ai referendum della settimana scorsa, la sinistra novese sale...

Comune, tempo di partenze

Il risultato dei referendum di domenica e lunedì “potrebbero portare a un risultato paradossale:...

I pipistrelli? Inutili

Nel consiglio comunale della settimana scorsa, dopo la discussione sul bilancio sono state prese...

La beffa del fotovoltaico

Marzia Persi. A chiusura della discussione del conto consuntivo in consiglio comunale, tenutosi la...

Pd sottopressione

Ore febbrili all’inizio di questa settimana tra i leader del Partito Democratico novese: lunedì...

Sceriffo, quanto lavoro

Novi ligure. Già fenomeno preoccu­pante negli anni precedenti, l’abbandono dei rifiuti sul ci­glio delle...

Novi Ascolta l’Africa

Novi Ligure. La manifestazione Ascolta l’Africa, in programma domani dalle 16 alle 24 in...

Comune incapace di incassare

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. Le casse comunali languono, anche perché la politica economico-fmanziaria generale...

Isole ecologiche fuorilegge

Amministratori locali in confusione sui rifiuti. La più recente normativa., un decreto ministeriale di...

Rifiuti raccolta potenziata

NOVI LIGURE. Verrà potenziata, dalla prossima settimana, la raccolta differenziata dei rifiuti. E infatti,...

L’Acos e il futuro

NOVI LIGURE- Quan­to costa non crescere: alle aziende che forniscono ser­vizi pubblici, ai comuni...

La discarica raddoppia

NOVI LIGURE. Torna alla ri­balta della cronaca la necessità ur­gente di ampliare la discarica...

Rifiuti, Novi è al 40%

La raccolta differenziata a Novi raggiunge il 40,38%. Per alcuni aspetti, il dato fornito...

Disagi col numero verde

NOVI LIGURE. Ha riaperto lo scorso mercoledì il punto informativo allestito da Acos Ambiente...

Rifiuti, ora si cambia

NOVI LIGURE – È partita dal quartiere Lodolino la nuova organizzazione della raccolta rifiuti...

Nasce l’Ato dei rifiuti

ALESSANDRIA Si è insediata, dopo la firma della Convenzione istitutiva, la Conferenza dell’Associazione di...

Raccolta rifiuti

Chi sarà il socio di «Acos Ambiente»? il servizio della raccolta dei rifiuti oggi...

Decreto del Governo

Un grado ed un’ora di riscaldamento In meno negli edifici pubblici e negli alloggi...

Notizie da Federutility

FEDERUTILITY Luce e gas, le aziende non investono di Giovanni Galli Meno investimenti per...
Alto