Tutti in piscina ma i prezzi non aumentano

Tutti in piscina ma i prezzi non aumentano

NOVI LIGURE. Domani mat­tina alle 9 aprirà i battenti la piscina scoperta di via Rosselli e la stagione estiva prende ufficialmente il via con i primi tuffi di stagione. La struttura rimarrà aperta tutti i giorni dalle 9 alle 19 fino al 31 agosto 2009. Il prezzo del biglietto intero è di 7,50 euro ma la società Aquarium che gestisce l’impianto ha predispo­sto come già l’anno scorso una serie di agevolazioni e sconti per i giovani e per chi utilizza la vasca solo nella pausa pranzo. L’offerta del polo sportivo di via Rosselli, tra l’altro, è andata am­pliandosi proprio in questi giorni con l’apertura del centro fitness , nato sulle ceneri di quelli che erano i vecchi spogliatoi, che è direttamente collegato alle due vasche esterne (una olimpionica e l’altra più pic­cola) e a quelle coperte. All’impianto coperto si accede grazie ad una passerella chiusa da una vetrata mentre all’esterno si ac­cede direttamente attraverso un’ap­posita uscita. Naturalmente anche nella piscina scoperta sarà possibile seguire corsi di nuoto sia per bam­bini che per adulti e praticare alcune discipline quali l’acquagym e l’acquabike che stanno ottenendo note­vole successo con grande partecipa­zione da parte dei novesi che deside­rano mantenere la linea. Proprio in concomitanza con l’avvio della stagione estiva funzio­nerà funzionante il bar ed entro la fine del mese aprirà anche il risto­rante. Aquarium ha deciso di gestire in proprio i locali ristorazione dopo il contenzioso nato lo scorso anno con la società “Delfino srl” che ge­stiva lo spazio dedicato al bar e alla pizzeria che aveva chiuso i battenti già nel 2007. Il contenzioso tra la “Delfino srl” e Aquarium era sorto dal momento che non era stato corrisposto dai ge­stori della pizzeria il canone d’affitto concordato tra le due parti. La so­cietà Aquarium fa parte del gruppo Acos spa, gruppo che ha presentato il bilancio 2008, approvato all’unani­mità, proprio nei giorni scorsi. Aqua­rium che ha un capitale sociale di 120 mila euro, ha chiuso con una perdita di 22 mila euro. Rosso di bilancio dovuto al fatto che per diversi mesi i locali della ri­storazione sono rimasti chiusi, quindi non è stato percepito alcun guadagno, provento di affitto o da in­casso dalle consumazioni dei clienti dell’impianto sportivo di Novi Li­gure. Ad influire sul bilancio di Aqua­rium è stato anche il fatto che il cen­tro benessere è stato aperto con un anno di ritardo, alle fine di maggio 2009 anziché alla fine del 2008. Ora, finalmente, è stato raggiunto il traguardo e con l’avvio oggi di tutto il polo sportivo di via Rosselli la diri­genza di Acos ritiene che, oltre a pro­porre un’offerta sportiva impor­tante e di livello alla cittadinanza, in breve tempo, si potrà colmare anche il deficit di bilancio che si è registrato nel 2008. E da domani tutti in pi­scina. MARZIA PERSI

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest