Un bivio per la Cavallerizza

Si potrebbe salvare sia l’edificio principale che il cosiddetto corpo nuovo

ELIO DEFRANI, e.defrani@ilnovese.info

Per il recupero della Cavallerizza, la struttura ottocentesca di piazza del maneggio parzialmente crollata il 21 gennaio scorso, il Comune sta vagliando due possibilità. Che non si escludono a vicenda, ma anzi permetterebbero di salvare sia la Cavallerizza vera e propria, sia il cosiddetto corpo nuovo, l’edificio adiacente che si protende verso via Pietro Isola. Questa seconda struttura ha suscitato l’interesse del gruppo Acos. Gli attuali uffici di corso Italia, infatti, sono ormai insuffi-cienti e da tempo l’azienda a partecipazione comunale che si occupa di acqua, gas e rifiuti sta cercando un edificio abbastanza grande da ospitare tutti gli impiegati ma pur sempre nel centro cittadino. In questo senso il corpo nuovo avrebbe tutte le caratteristiche giuste. L’interesse nei confronti della struttura è stata confermata dall’amministratore delegato di Acos Mauro D’Ascenzi e da ultimo dall’assessore Felicia Broda. Nel corso dell’ultima riunione della commissione consiliare Lavori pubblici, l’assessore ha inoltre confermato l’interesse dì un imprenditore del settore della ristorazione per la vecchia Cavallerizza. «Non abbiamo ancora in mano una proposta ufficiale, tuttavia c’è un progetto concreto che abbiamo valutato molto favorevolmente», ha detto Broda. L’edificio ottocentesco, nato come stalla per la caserma del Reggimento cavalleria “Nizza”, potrebbe ospitare un ristorante con annessi negozi per la vendita di vini e prodotti gastronomici tipici del territorio. La cessione ai privati, in ogni caso, pare l’unica soluzione, visto che «il Comune non ha i soldi per intervenire», ha fatto sapere Broda. Critico il Movimento 5 Stelle, che con il capogruppo Fabrizio Gallo ha proposto un “concorso di idee” per far decidere ai novesi che cosa fare della Cavallerizza. Critico, anche se. per motivi opposti, il capogruppo di Forza Italia Marco Bertoli: «Le idee contano poco se nelle casse di Palazzo Pallavicini non ci sono i fondi per metterle in pratica. La ristrutturazione dell’edificio costerebbe una barcata di soldi. E dubito che uri imprenditore privato sia davvero disposto a investire lì. Senza contare i vincoli della Soprintendenza che rendono tutto più difficile. In ogni caso la cessione ai privati è l’unica alternativa all’abbandono totale». Ora non resta che aspettare che l’imprenditore dichiaratosi interessato a rilevare l’edificio metta nero su bianco le. proprie proposte.

Tag:

Argomenti correlati

Noi siamo la Pernigotti

Novi Ligure, 30/11/2018   SABATO 1° Dicembre ci sarà la mobilitazione dei lavoratori dello...

Gestione Acqua: ingresso a Ovada, Cassano e Strevi

Link Articolo: http://www.alessandrianews.it/novi-ligure/gestione-acqua-ingresso-ovadacassano-strevi-154543.html Gestirà acquedotto, fognatura e depurazione delle acque. A Ovada prevista l’apertura di...

Parte oggi la Festa dell’Acqua dell’Acos

Link articolo: http://www.giornale7.it/parte-oggi-la-festadellacqua-dellacos/ Torna l’appuntamento della primavera la Festa dell’Acqua, dell’Ambiente e della Solidarietà,...

Quote, altra bufera sull’Acos

Novi Ligure. Le dichiarazioni attribuite all’assessore al Bilancio, Germano Marubbi (non ricandidato), che ipotizzano...

«Stop agli sponsor fantasma»

ELIO DEFRANI – e.defrani@ilnovese.info L’Italia dei Valori vuole mettere la parola «fine» alle sponsorizzazioni...

Bergaglio ‘incoronata’

Novi Ligure. Come da consolidata consuetudine, anche quest’anno la pioggia ha disturbato la Festa...

Aquarium, c’è Reppetti

Novi Ligure. Paolo Reppetti, un pallavolista alla presidenza di Aquarium, la società della quale...

Acos punta sull’idroelettrico

D’Ascenzi: «Stiamo progettando come Gestione Acqua quattro centraline»Gino FortunatoIl Gruppo Acos punta tutto sul...

La lettera

Da qualche tempo “il novese” non brilla certo per la correttezza del proprio comportamento,...

Bollicine, prima fontana

È stata posizionata, nei giorni scorsi, davanti al Museo dei Campionissimi la prima delle...

Acri, e ora che fara’?

Nei giorni scorsi si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Gestione Acqua Camillo...

Rifiuti, pioggia di multe

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. L’immondizia non piace a nessuno, nonostante ciò se ne producono...

Acos, non vendere

Dopo la vittoria dei sì ai referendum della settimana scorsa, la sinistra novese sale...

Comune, tempo di partenze

Il risultato dei referendum di domenica e lunedì “potrebbero portare a un risultato paradossale:...

I pipistrelli? Inutili

Nel consiglio comunale della settimana scorsa, dopo la discussione sul bilancio sono state prese...

La beffa del fotovoltaico

Marzia Persi. A chiusura della discussione del conto consuntivo in consiglio comunale, tenutosi la...

Pd sottopressione

Ore febbrili all’inizio di questa settimana tra i leader del Partito Democratico novese: lunedì...

Sceriffo, quanto lavoro

Novi ligure. Già fenomeno preoccu­pante negli anni precedenti, l’abbandono dei rifiuti sul ci­glio delle...

Novi Ascolta l’Africa

Novi Ligure. La manifestazione Ascolta l’Africa, in programma domani dalle 16 alle 24 in...

Comune incapace di incassare

MARZIA PERSI, NOVI LIGURE. Le casse comunali languono, anche perché la politica economico-fmanziaria generale...

Isole ecologiche fuorilegge

Amministratori locali in confusione sui rifiuti. La più recente normativa., un decreto ministeriale di...

Rifiuti raccolta potenziata

NOVI LIGURE. Verrà potenziata, dalla prossima settimana, la raccolta differenziata dei rifiuti. E infatti,...

L’Acos e il futuro

NOVI LIGURE- Quan­to costa non crescere: alle aziende che forniscono ser­vizi pubblici, ai comuni...

La discarica raddoppia

NOVI LIGURE. Torna alla ri­balta della cronaca la necessità ur­gente di ampliare la discarica...

Rifiuti, Novi è al 40%

La raccolta differenziata a Novi raggiunge il 40,38%. Per alcuni aspetti, il dato fornito...

Disagi col numero verde

NOVI LIGURE. Ha riaperto lo scorso mercoledì il punto informativo allestito da Acos Ambiente...

Rifiuti, ora si cambia

NOVI LIGURE – È partita dal quartiere Lodolino la nuova organizzazione della raccolta rifiuti...

Nasce l’Ato dei rifiuti

ALESSANDRIA Si è insediata, dopo la firma della Convenzione istitutiva, la Conferenza dell’Associazione di...

Raccolta rifiuti

Chi sarà il socio di «Acos Ambiente»? il servizio della raccolta dei rifiuti oggi...

Decreto del Governo

Un grado ed un’ora di riscaldamento In meno negli edifici pubblici e negli alloggi...

Notizie da Federutility

FEDERUTILITY Luce e gas, le aziende non investono di Giovanni Galli Meno investimenti per...
Alto