La storia

Da AMGAS ad ACOS SpA

L'idea

Nasce dall’idea di un’energia più pulita e accessibile a tutti, nasce dall’idea di rendere l’azienda che gestisce i servizi essenziali per la popolazione, un’azienda di proprietà pubblica, o partecipata dagli enti, dalle popolazioni servite.

La storia del Gruppo è lunga e articolata, qui una piccola sintesi che cerca di definire la storia del Gruppo in 3 macro-fasi

Fine anni '60

Passaggio al comune

Il Comune di Novi Ligure diede avvio all’acquisto di tutti i beni mobili ed immobili adibiti al servizio gas, pagando alla società MONTEDISON, (subentrata a CIELI), un indennizzo di 105 milioni di lire

Il Consiglio Comunale di Novi Ligure deliberò l’avvio della gestione del servizio gas in economia con decorrenza 1° gennaio 1970, fino all’istituzione dell’azienda municipalizzata

Fine anni '60
1° gennaio 1972

AMGAS

Nacque a Novi Ligure l’AMGAS – Azienda Municipalizzata del Gas. Chiari furono fin da subito gli obiettivi della neonata compagine: sostituire una rete desueta che forniva gas da carbone con una rete di distribuzione del gas metano, garantendo un servizio tecnologicamente moderno per l’epoca e a prezzi inferiori rispetto a quelli proposti della precedente gestione, senza comunque andare ad appesantire il bilancio comunale.

La creazione di AMGAS risultò immediatamente una scelta vincente. In pochi anni le reti di distribuzione del gas raggiunsero una notevole espansione territoriale dapprima nel concentrico novese poi fino a Francavilla Bisio.

Contestualmente si registrò inoltre un costante incremento dell’utenza e l’ottenimento di importanti traguardi economici, termini di incremento del fatturato e dell’utile

1° gennaio 1972
1° gennaio 1990

da AMGAS ad AMGA

Il Comune di Novi Ligure, forte dei successi raggiunti dalla municipalizzata del gas, decise di affidarle anche la gestione dei servizi acquedottistici, fino ad allora affidati alla società privata “Acque e sorgenti novesi”. Si verificò quindi anche un mutamento di denominazione: da AMGAS ad AMGA – Società municipalizzata Acqua e Gas

1° gennaio 1990
1996

AZIENDA CONsoRTILE

In ossequio alla legge 1990/142, venne costituita l’azienda consortile acqua e gas – ACOS. Alla neonata azienda consortile parteciparono i Comuni di Novi Ligure ed Arquata Scrivia

1996
dalla fine degli anni '90 ad oggi

Fase espansiva

Mauro D’Ascenzi con l’incarico di Amministratore Delegato e Direttore Generale, avuto fino al 2019, l’azienda municipalizzata cambio forma passò da essere un’azienda comunale ad essere un’azienda del territorio per il territorio in questa fase ci saranno moltissimi cambiamenti dell’azienda; alcuni voluti, per investire in nuovi settori (come i servizi ambientali), altri dovuti a delle normative che negli anni hanno regolamentato e cambiato l’assetto di questo tipo di azienda

dalla fine degli anni '90 ad oggi
1° gennaio 1999

Da Azienda Consortile a SPA

L’azienda speciale pluricomunale per effetto della legge Bassanini bis 127/97 (finalizzata al decentramento ed alla semplificazione amministrativa in ambito pubblico locale), venne trasformata con procedura semplificata in una società per azioni, divenendo quindi ACOS S.p.A.

1° gennaio 1999
29 dicembre 1999

L’ingresso di AMGA S.p.A. (IREN)

A seguito delle risultanze della gara ad evidenza pubblica finalizzata all’individuazione di un partner industriale, il 25% delle azioni di ACOS S.p.a. venne ceduto dal Comune di Novi Ligure ad AMGA S.p.a di Genova (oggi IRETI). Ne nacque un sodalizio che apportò fin da subito notevoli vantaggi in termini di crescita operativa e know-how tecnologico.

Nel corso del 2001 inoltre, il Comune di Novi cedette ulteriori quote azionarie ai Comuni limitrofi

Nel corso del primo decennio del nuovo secolo ACOS S.p.a. ha ampliato il proprio operato aldilà del suo tradizionale core business, nascono così per ragioni di operatività ma anche per motivi legislativi nuove Società che costituirono negli anni il Gruppo ACOS

29 dicembre 1999
2001 ad Oggi

Ampliamento attività

Nel corso del primo decennio del nuovo secolo ACOS S.p.a. ha ampliato il proprio operato aldilà del suo tradizionale core business

2001 ad Oggi
2002

Acos Energia S.p.A.

Viene costituita, in ossequio al dd.lgs 194/2000 (c.d. decreto Letta) una società commerciale per la vendita del gas ed energia elettrica: ACOS Energia S.p.A.

Settima società in Italia ad ottenere l’autorizzazione da parte del ministero dell’Economia e delle Finanze per la vendita GAS.

La Società si è immediatamente confrontata con il mercato riuscendo nel tempo ad acquisire e mantenere una quota significativa di clientela locale

2002
2002

AQUARIUM S.S.D.P.A.

ACOS partecipa alla costituzione attraverso finanza di progetto, della società Aquarium S.S.D.P.A., finalizzata alla realizzazione e successiva gestione della piscina coperta di Novi Ligure e degli attigui impianti sportivi.

Dal 2018 la società ha cambiato ragione sociale diventando Anemos S.s.d.a.r.l.

2002
2003

Acosì S.p.A.

Contemporaneamente, attraverso la partnership con la società Restiani, viene data vita ad ACOSì S.p.A. società impegnata nel servizio gestione calore, relativa alla riconversione, conduzione e manutenzione degli impianti termici di edifici pubblici e privati

Dal 2018 la società ha cambiato ragione sociale diventando Anemos S.s.d.a.r.l.

2003
2006

Acos Ambiente s.r.l.

Viene costituita Acos Ambiente S.r.l. società incaricata della gestione del servizio di raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani nei Comuni compresi nella zona omogenea n. 2  – Novese (Arquata Scrivia, Basaluzzo, Capriata d’Orba, Castellazzo Bormida, Francavilla Bisio, Fresonara, Novi Ligure, Pasturana, Pozzolo Formigaro, Predosa, Serravalle Scrivia, Tassarolo)

Nell’imminenza del termine concessorio per il servizio di raccolta e trasporto l’autorità di bacino (Consorzio Smaltimento rifiuti) si è resa disponibile ad accordare un allungamento concessorio sino al 2036, a condizione che l’operatività confluisca in un unico operatore istituzionale, individuato in Gestione Ambiente S.p.A. Quest’ultima compagine societaria, già partecipata da Acos Ambiente s.r.l., è oggi consolidata da Acos S.p.A. detenendo la maggioranza del capitale

2006
1° gennaio 2007

Gestione Acqua S.p.A.

ACOS S.p.A. la gestione del ramo idrico a Gestione Acqua S.p.a., società alla quale l’Autorità d’ambito ottimale – A.T.O. n. 6 “Alessandrino”, ha affidato la titolarità del Servizio Idrico Integrato nel sub-ambito Novese-Tortonese (bacino dello Scrivia).

Il processo di trasferimento e di viene completato nell’aprile 2009, con la cessione della gestione delle risorse idriche anche da parte di AMIAS S.p.A. (oggi AMIAS  s.r.l.) – ASMT S.p.A. (oggi ASMT Tortona).

Oggi Gestione Acqua S.p.A. è titolare del servizio idrico integrato, per il sub-ambito Novese-Tortonese, fino al 2034.

Il Capitale della Società è oggi detenuto in maggioranza da Acos S.p.A.

1° gennaio 2007
2007

Da Acosì S.p.A. ad Acosì S.r.l

La dismissione dal capitale sociale del partner Restiani ha portato ad nuovo assetto societario per l’azienda Acosì, rendendo opportuna la trasformazione omogenea da Società per Azione a responsabilità limitata diventando quindi Acosì S.r.l., integralmente partecipata da Acos S.p.A.

2007
2011

ACOS RETI GAS

Si compie l’ultimo atto in ordine temporale del percorso evolutivo del Gruppo ACOS. La Società ACOS S.p.a. al fine di razionalizzare ulteriormente i propri processi gestionali, ha perfezionato con “atto di trasferimento di ramo d’azienda”, il passaggio della funzione di distribuzione del gas alla Società ACOS RETI GAS S.r.l., che nel 2013, al fine di ottemperare alle disposizioni dell’AEEG – Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas (oggi ARERA), relative alla separazione amministrativa e contabile (unbundling) delle imprese operanti nei settori della distribuzione e della vendita di Gas ed Energia Elettrica; ha spostato la propria sede legale in Via Spinelli 19 a Novi Ligure, separandosi  fisicamente dalla sede del Gruppo ACOS attualmente situata in Corso Italia, 49 a Novi Ligure

2011
2016

da acos reti a Reti S.r.l.

In ottemperanza alle disposizioni dell’AEEG (oggi ARERA) riguardanti l’unbundling funzionale, le aziende di distribuzione non dovevano avere più nessun tratto distintivo in comune con le aziende di vendita (compreso il marchio) viene quindi modificata la ragione sociale di Acos Reti Gas s.r.l. in Reti s.r.l.

2016
2018

Liquidazione Acos Ambiente s.r.l.

In ottemperanza alle disposizioni dell’AEEG (oggi ARERA) riguardanti l’unbundling funzionale, le aziende di distribuzione non dovevano avere più nessun tratto distintivo in comune con le aziende di vendita (compreso il marchio) viene quindi modificata la ragione sociale di Acos Reti Gas s.r.l. in Reti s.r.l.

2018
2018

ANEMOS

Nel 2018 per ragioni di opportunità e connesse all’applicazione all’articolo 3 comma 2 del D.lgs 175/2016 (legge Madia) si è provveduto alla trasformazione omogenea da Società per Azione in Società a responsabilità limitata e contestuale modifica della denominazione in ANESOM S.S.d.a.r.l.

2018
2019

Fondazione ACOS Cultura

Il Gruppo ACOS crede nella cultura e nella conoscenza, quale elemento vincente e professionale, soprattutto per le nuove generazioni, premiando in particolare il merito, al fine di rendere continuativo l’interscambio scuola/lavoro, finalizzato ad offrire agli studenti più meritevoli una reale esperienza lavorativa, sottoforma di stage. Il gruppo ha ritenuto formalizzare detta vocazione attraverso la costituzione della Fondazione di Partecipazione denominata Fondazione ACOS per la Cultura.

Tra le finalità della fondazione – oltre alla promozione della cultura, la conoscenza e la formazione riservata soprattutto alle nuove generazioni – vi è il consolidamento dalla reputazione del Gruppo e la valorizzazione del Marchio

2019
Oggi

ACOS S.P.A. OGGI

Nel 2019 il socio di maggioranza di Acos S.p.A., il Comune di Novi Ligure, ha cambiato dopo molti anni l’assetto politico, e questo cambiamento ha portato inevitabilmente ad una nuova fase per la gestione aziendale.

Nel 2020, con l’ingresso del nuovo Amministratore Delegato Giorgio Pafumi, si è aperta una nuova fase per il Gruppo ACOS, volta al consolidamento del valore territoriale che il Gruppo rappresenta e orientata alle nuove sfide industriali e ambientali che il futuro prossimo riserverà anche a livello locale. Tale fase è connotata da una forte spinta verso la riconversione energetica da energie rinnovabili, l’economia dal riciclo, dal progetto di una economia circolare e dal risparmio energetico, a tutto vantaggio di un auspicato e programmato sviluppo occupazionale e della conseguente promozione sociale nel rispetto delle risorse ambientali locali

Oggi

Il GRUPPO ACOS

Acos S.p.A. si caratterizza quale Holding industriale del detenendo il controllo di sei società:

Acos Energia S.p.A. commercializzazione del gas naturale e dell’energia elettrica

Reti s.r.l. distribuzione del gas naturale

Acosì s.r.l. gestione degli impianti termici e nel risparmio energetico

Gestione Acqua S.p.A. gestione del Servizio Idrico Integrato S.I.I.

Gestione Ambiente S.p.A. raccolta ed il trasporto dei rifiuti solidi urbani

Anemos S.S.D.a.r.l. gestione d’impianti sportivi

Fondazione Acos per la Cultura la vocazione culturale e sociale del Gruppo ACOS si veicola attraverso l’attività della Fondazione di Partecipazione

Inoltre, la Holding svolge attività di coordinamento e supervisione amministrativa, gestionale e finanziaria.


Al 31/12/19 (ultimo Bilancio) il Gruppo ACOS ha dichiarato un fatturato complessivo di 82.273.433€ con 338 dipendenti.